logo fhf
Free Hardware Foundation
Creatività, cooperazione, condivisione
Roma, 20 dicembre 2009
Città dell’Altreconomia

http://www.altradomenica.org/

Creatività: Negli ultimi anni il copyright ha smesso di essere un argomento esoterico per avvocati ed è diventato un tema di importanza cruciale per chiunque sia coinvolto a vario titolo nella produzione e fruizione di cultura.
Il copyright fa ogni giorno capolino nei quotidiani, nei tiggì, nei convegni universitari, nei social network. E nei prossimi anni avrà un ruolo fondamentale rispetto al modo stesso in cui penseremo la creatività: sia in termini di proprietà che di collaborazione.
Cooperazione: Cooperare è meglio che competere. A volte si coopera per “competere meglio”. La cooperazione è un comportamento altamente razionale nei contesti caratterizzati da un’elevata abbondanza di risorse e da una elevata competizione. Si coopera per imparare dagli altri, per partecipare alla realizzazione di qualcosa di nuovo e di utile, per distribuire un prodotto, creare nuovi mercati. In ogni caso il risultato è un nuovo legame sociale.
Condivisione: Se una persona “possiede” qualcosa può scegliere di tenerla per sé o di cederla anche agli altri. Se si tratta di un oggetto, come di una mela, resterà senza. Ma se una persona “sa” qualcosa e la insegna, la sua conoscenza si moltiplica e si diffonde senza che nessuno si impoverisca.

Ancora oggi i modi prevalenti di produzione e diffusione della cultura ci ricordano che ogni forma di progresso culturale si dà soltanto attraverso la cooperazione e la condivisione, il libero scambio di informazioni. Potenti fattori di innovazione.
Le “cose nuove” non nascono dal nulla ma vengono generate grazie al libero scambio delle idee e al libero accesso al “patrimonio culturale” preesistente. Non è forse vero che le più grandi invenzioni, le opere artistiche memorabili e le avanguardie culturali sono sempre nate dove il flusso d’informazione era più ampio e libero?
E allora, le leggi attuali su copyright, brevetti, marchi e segreto industriale; le leggi che limitano la condivisione P2P delle opere dell’ingegno, la struttura di Governance della rete, le proposte di impedire l’anonimato in rete o di registrare i siti come testate giornalistiche, sono a favore o contro la Creatività, la Cooperazione e la Condivisione?
A tre anni dal primo incontro nazionale della rete di Frontiere Digitali, vogliamo tornare su questi temi per confrontare le idee e valutare le strategie, unire le forze.
Per questo ci vedremo a Roma, il 20 dicembre presso la Città dell’Altraeconomia, per capire come singoli, associazioni, reti sociali, si rapportano a tali tematiche e per fare delle proposte per rendere il mondo un po’, migliore, un po’ più giusto.
L’incontro è aperto a tutti, che la creatività sia con voi. http://frontieredigitali.net

Free Hardware Foundation, Linux Club Italia
19/11/09