CULTURA LIBERA, SOCIETÀ LIBERA (Il Diritto d’Autore nel Web 2.0)

Il prof. Arturo Di Corinto docente di Comunicazione Mediata dal Computer della Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”

presenta:

Cultura Libera, Società Libera
(Il Diritto d’Autore nel Web 2.0)
a cura di
Marco Scialdone
con la partecipazione di Deborah De Angelis, Lorenzo De Tomasi, Ermanno Pandoli e Guido Scorza

“Dobbiamo a Thomas Jefferson l’idea di biblioteca pubblica e il diritto di prendere in prestito un libro gratuitamente. Questo grande antenato però non aveva previsto la possibilità che 20 milioni di persone potessero accedere elettronicamente a una biblioteca digitale e consultarla senza alcuna spesa” (N. Negroponte, Essere Digitali, Sperling & Kupfer editori, 1995, pag. X). Non sarebbe possibile descrivere in altro e migliore modo la forza dirompente della Rete. La dematerializzazione dei supporti della conoscenza ha aperto una nuova era nella storia dell’umanità, un’era caratterizzata dal progressivo passaggio dagli atomi ai bit con il conseguente abbattimento dei costi legati al trasporto. Privata della zavorra materiale, l’anima della conoscenza è in grado di diffondersi senza confini, in un incessante confronto di contenuti. In questo scenario viene da chiedersi quale ruolo sia ancora in grado di recitare la normativa in materia di diritto d’autore nella sua tradizionale impostazione, riassumibile nell’espressione “tutti i diritti riservati”. La domanda che allora occorre porsi è: quei diritti sono ancora o, meglio, debbono ancora essere tutti riservati? Obiettivo del corso, pertanto, è consentire agli studenti di elaborare una conoscenza critica sul rapporto tra la normativa in materia di diritto d’autore e la libera fruizione del sapere, nonché di comprendere l’importanza dei beni comuni (“commons”) informazionali per lo sviluppo di una società libera.

Informazioni sul corso

Struttura del corso

5 lezioni di 3 ore ciascuna con inizio il 13/03/2008
Le lezioni si terranno il giovedì dalle 17:00 alle 20:00, aula B10

Calendario delle lezioni:

Pre-Cyberspace/Post-Cyberspace: dalle origini storiche del diritto d’autore all’avvento di Internet. L’architettura della Rete e la libertà di espressione
13/03/2008 ore 17:00—>20:00

“Free as in Freedom”: tutela giuridica del software e diritti di libertà
20/03/2008 ore 17:00—>20:00

Tutto quello che fai è proibito (con alcune eccezioni): la dura vita della musica online
27/03/2008 ore 17:00—>20:00

Somewhere over the raimbow: da Creative Commons a Wikipedia
03/04/2008 ore 17:00—>20:00

Cultura libera, Società libera: il futuro delle idee
10/04/2008ore 17:00—>20:00

L’ultima ora sarà dedicata alla verifica, consistente in un colloquio sulla base del materiale didattico fornito dai docenti.

Dettaglio delle lezioni:

Pre-Cyberspace/Post-Cyberspace: dalle origini storiche del diritto d’autore all’avvento di Internet. L’architettura della Rete e la libertà di espressione
(Lezione a cura di Marco Scialdone)

La prima lezione sarà dedicata alle origini storiche del diritto d’autore e alle finalità ad esso in principio demandate. Si illustrerà, poi, come, nel corso dei secoli, queste finalità siano state alterate sotto la spinta di interessi economici e come ciò abbia determinato una “tirannia dell’autore”. Ci si concentrerà, in seguito, sulle ragioni per cui è opportuno distinguere tra un’era pre-cyberspace ed un’era post-cyberpsace. Si analizzerà, in particolare, come l’architettura di Internet ne determini il grado di libertà e, dunque, l’importanza della neutralità della rete rispetto ai contenuti veicolati.

“Free as in Freedom”: tutela giuridica del software e diritti di libertà
(Lezione a cura di Guido Scorza)

La seconda lezione affronterà la tematica della tutela giuridica del software nella dialettica normativa tra diritto d’autore e brevettabilità. Si illustrerà il pensiero di R. Stallman, fondatore della Free Software Foundation e padre del sistema operativo GNU/Linux, con particolare riferimento al rapporto tra codice sorgente e libertà degli utenti.

Tutto quello che fai è proibito (con alcune eccezioni): la dura vita della musica online
(Lezione a cura di Deborah De Angelis, Ermanno Pandoli e Marco Scialdone)

La terza lezione affronterà la tematica del rapporto tra distribuzione convenzionale e distribuzione alternativa della musica.
In particolare si evidenzierà come la rivoluzione digitale abbia modificato da una parte i comportamenti dell’industria convenzionale e gli strumenti giuridici e tecnologici a protezione del diritto d’autore e dall’altra abbia aperto le porte ad una distribuzione alternativa, orientata alla massimizzazione della circolazione dell’opera dell’ingegno e della conoscenza.

Somewhere over the raimbow: da Creative Commons a Wikipedia
(Lezione a cura di Lorenzo De Tomasi)

Attraverso un approccio casistico di agevole comprensione sarà chiarito cosa sono le licenze con alcuni diritti riservati (tra cui le Creative Commons e la Gnu Gpl) perché e come si adottano, le modalità di inserimento nelle opere protette etc. L’esposizione sarà accompagnata dalla proiezione di filmati esplicativi. Si procederà poi alla spiegazione di cos’è e come funziona Wikipedia. Saranno insegnati i limiti e le potenzialità dello strumento, come editare un articolo, i comandi fondamentali e come reperire quelli avanzati. Verranno illustrati brevemente tutti gli altri progetti di Wikimedia Foundation. Sarà anche avanzata una previsione dell’evoluzione degli strumenti collaborativi in rete e del web semantico, con particolare attenzione al ruolo delle licenze.

Cultura libera, Società libera: il futuro delle idee
(Lezione a cura di Marco Scialdone)

Le quinta e ultima lezione cercherà di gettare uno sguardo verso il futuro. Quali sono i possibili scenari di riforma della normativa in materia di diritto d’autore? Quali le proposte avanzate in ambito nazionale ed internazionale?
L’ ultima ora della lezione sarà dedicata alla verifica delle conoscenze acquisite, attraverso un colloquio che verterà sul contenuto delle slide fornite dai docenti.

Il corso darà diritto a due (2 CFU) crediti formativi come attività di laboratorio.
Sono richieste almeno 4 presenze su 5 affinchè il seminario possa essere convalidato.

N.B.: Si informa che in ragione dell’esaurimento dei posti disponibili non è possibile accettare ulteriori iscrizioni ai seminari in oggetto.Date le numerose richieste si sta verificando la possibilità di procedere ad una seconda edizione a partire dal prossimo autunno.

Prenotabile dal 04/02/2008
Luogo: Aula B10
Orario: 17:00-20:00
Docente di riferimento: Arturo Di Corinto

LETTURE CONSIGLIATE

AA.VV., Nuove tecnologie e diritti di libertà nelle teorie nordamericane, a cura di G. Ziccardi, Mucchi Editore 2007

P. Aigrain, Causa Comune, l’Informazione tra bene comune e proprietà, Stampa Alternativa 2007

D. De Angelis, La tutela delle opere musicali digitali, Giuffrè 2005

A. S. Gaudenzi, Il Nuovo Diritto d’Autore, la tutela della proprietà intellettuale nella società

dell’informazione, Maggioli Editore 2007

L. Lessig, Il futuro delle idee, Feltrinelli 2006

L. Lessig, Cultura Libera, Apogeo 2005

L. Lessig, Code: Version 2.0, Basic Books 2006

S. Rodotà, La vita e le regole, tra diritto e non diritto, Feltrinelli 2006

R. Stallman, Software libero – Pensiero Libero, Stampa Alternativa 2005

G. Ziccardi, Informatica, diritti e libertà, Mucchi Editore 2005

G. Ziccardi, Libertà del codice e della cultura, Giuffrè Editore 2005