Lunedì 15 settembre alle ore 15 verrà presentata Pandora Tivù.
Pandora Tivù è un programma televisivo di approfondimento giornalistico finanziato dai cittadini.
Sala della Stampa Estera Via dell’Umiltà 83/c Roma,
Per informazioni: ( 0039) 393.96.46.288
www.pandoratv.it
info@pandoratv.it

Fonte: Dazebao, l’informazione onlie

Pandora è uno spazio di informazione e di approfondimento giornalistico che dall’ autunno sarà trasmesso su reti satellitari, analogiche e sul web.
Si tratta di un esperimento unico nel suo genere, perché sarà finanziato direttamente dai cittadini/telespettatori, attraverso quote di 100 o 250 euro a fondo perduto. Una scelta obbligata per garantire una comunicazione democratica, svincolata da partiti, potentati e logiche commerciali, che ha trovato subito un riscontro positivo nelle tante adesioni raccolte: a partire dal primo appello, lanciato a marzo dall’Associazione Megachip, ad oggi, più di 3.500 cittadini si sono dichiarati disposti a versare la quota, dimostrando quanto sia sentita l’esigenza di pluralismo e libertà d’informazione in Italia.

E la scelta del nome, Pandora, come il vaso della mitologia, è un impegno a raccontare tutte le realtà nascoste che, una volta portate alla luce, non è più possibile tornare a celare. Il programma sarà trasmesso ogni settimana in chiaro sul satellite e sulle reti analogiche che saranno disponibili ad inserirlo nei loro palinsesti.
Insieme al direttore Udo Gümpel e alla regista Anna Maria Bianchi, lavoreranno o collaboreranno uomini e donne impegnati da sempre nel campo dell’informazione, della cultura e dello spettacolo come Lidia Ravera, Moni Ovadia, Gianni Minà, Vauro, Caparezza e molti altri. Pandora è anche il punto di partenza e di arrivo di una rete di contatti che attraversano l’Italia e che si collegano con molti angoli del mondo. Sono già attivi in molte regioni i gruppi locali, il cui obiettivo non è solo raccogliere i fondi necessari per far decollare il progetto, ma soprattutto diventare dei punti di riferimento e di incontro, di raccolta di informazioni e di istanze di quanta più società civile riusciremo a coinvolgere.

HANNO FIRMATO L’APPELLO PER UNA INFORMAZIONE LIBERA:
Giulietto Chiesa, Lucio Barletta, don Aldo Benevelli, Anna Maria Bianchi, Maurizio Cabona, Caparezza, Sergio Cararo, Franco Cardini, Felice Casson, Paolo Ciofi, Antonio Conte, Giorgio Cremaschi, Francesco De Carlo, Tana de Zulueta, Arturo Di Corinto , Laura Di Lucia Coletti, Claudio Fracassi, Luciano Gallino, don Andrea Gallo, Silvia Garambois, Giuliano Giuliani, Udo Gümpel, Sabina Guzzanti, Serge Latouche, Mario Lubetkin, Manolo Luppichini, Empedocle Maffia, Lucio Manisco, Gianni Minà, Giuliano Montaldo, Roberto Morrione, Diego Novelli, Moni Ovadia, Franco Pantarelli, Valentino Parlato, Riccardo Petrella, Carlo Petrini, Franco Proietti, Lidia Ravera, Ennio Remondino, David Riondino, Roberto Savio, Francesco Sylos Labini, Antonio Tabucchi, Chiara Valentini, Gianni Vattimo, Vauro, Elio Veltri, Dario Vergassola, Alex Zanotelli.