logo_linux_day
Fonte: SudNews
Linux Day 2008, il 25 ottobre giornata dedicata al sistema operativo GNU/Linux
Giornata nazionale dedicata al Sofware Libero, si terrà presso il Castello Carlo V (viale 25 Luglio – Lecce).

Il 25 ottobre 2008 si terrà il Linux Day.
Si tratta di una giornata nazionale dedicata al Sistema Operativo GNU/Linux ed al Software Libero, promossa da Italian Linux Society (http://www.linux.it) e segnata da iniziative in tutte le principali città italiane da parte dei gruppi di utenti GNU/Linux (LUG) italiani e da altri gruppi che condividono le finalità della manifestazione.
Come è noto, il Software Libero (di cui la Free Software Foundation è il principale promotore, si veda http://www.fsf.org ) è sviluppato secondo un modello cooperativo `aperto’ e viene distribuito gratuitamente attraverso Internet. Si tratta di un modello di sviluppo alternativo al modello `chiuso’ di aziende come Microsoft, che comunque presenta aspetti commerciali molto interessanti: si pensi agli ingenti investimenti di società come IBM, Sun, Oracle, ecc. . . nel campo del Software Libero e più in generale del software Open Source. Molte pubbliche amministrazioni di stati dell’Unione Europea hanno adottato o stanno stu- diando soluzioni di Software Libero per la loro maggiore sicurezza, stabilità nel tempo e per la completatrasparenza del codice dei programmi e dei formati di archiviazione utilizzati.

Quest’anno il Linux Day leccese, organizzato (come gli anni scorsi) dall’Associazione Culturale SaLUG!, col patrocinio della Provincia e del Comune di Lecce, si terrà presso il Castello Carlo V (viale 25 Luglio – Lecce).

Per una descrizione completa dell’evento, si rimanda al sito salug.it/.
Programma.
Il programma della manifestazione prevede, nella la sessione mattutina, tre conferenze a carattere generale sul sistema operativo GNU/Linux (che saranno tenute da esperti in materia) ed una dimostrazione pratica del sistema operativo e delle principali applicazioni. A seguire, nella sessione pomeridiana, saranno a disposizione del pubblico diverse postazioni dimostrative, dove sarà possibile vedere all’opera varie distribuzioni GNU/Linux: esempi di utilizzo e tante applicazioni rilasciate sotto licenze libere. Contemporaneamente si terrà anche l’Install Fest: sarà possibile portare il proprio computer e, con l’aiuto di esperti del SaLUG!, installare la distribuzione GNU/Linux prescelta.

Durante entrambe le sessioni saranno distribuiti gratuitamente circa 250 CD{ROM contenenti alcune fra le più famose distribuzioni GNU/Linux. Sessione mattutina (9,30 – 13,00) – Il progetto GNU: La libertà per gli utenti a cura di Fabio Viola (Presidente del SaLUG!) – Free Software & Open Source: bene comune della conoscenza a cura di Arturo Di Corinto (giornalista e docente di Comunicazione Mediata dal Computer” all’Università La Sapienza di Roma) – Multimedia facile con GNU/Linux a cura di Paolo Rampino, Fabio Viola e Luca Greco (soci SaLUG!) – Dimostrazione pratica dell’uso di GNU/Linux a cura di Luca Greco e Andrea Chi (soci SaLUG!) Sessione pomeridiana (16,00 – 19,00) – Install Fest e Postazioni dimostrative a cura del Salento GNU/Linux Users Group Motivazioni dell’evento. Come è ben noto, l’Informatica è la disciplina la cui conoscenza garantisce il più rapido accesso ad un lavoro per molti giovani.

E’ purtroppo nota anche la terribile carenza di cultura informatica in cui versa il nostro Paese. Questa manifestazione cerca esattamente di colmare questa lacuna. Essa si presenta come un’opportunità di capire alcuni aspetti del mondo dell’Informatica, invece che subirne gli sviluppi, come molto spesso accade. In particolare, i temi trattati riguardano alcuni aspetti innovativi dell’Informatica, come la di usione di standard `aperti’ rispetto all’utilizzo di standard `chiusi’ imposti da alcune aziende, e l’utilizzo di standard e software `aperti’ da parte delle pubbliche amministrazioni. Si ritiene che la manifestazione possa aumentare l’interesse di tutti, ma specialmente dei giovani, verso l’Informatica come un mondo estremamente ricco, complesso ed in rapidissima evoluzione, e non come semplice strumento del quale essere, alla fine, delle vittime.

20/10/2008