Di prossima pubblicazione Per Apogeo edizioni il libro e il film Revolution OS II
libroOSII.gif

Libro e film, sono idealmente il seguito di “Revolution OS”, che Apogeo ha pubblicato nel 2003. Quel film era stato realizzato negli Stati Uniti, questo è stato girato in Italia, sotto la direzione di Arturo Di Corinto.

Vi si possono vedere i protagonisti del mondo del software libero e dell’open source ripercorrere le tappe della “rivoluzione” negli ultimi anni, raccontare le esperienze internazionali, in Sud America e in Europa, le pressioni del mercato e le iniziative di valore sociale, il ruolo del software libero nella pubblica amministrazione e nell’istruzione.

Accanto al film, il libro raccoglie un gruppo di saggi che approfondiscono gli stessi temi. Tra gli autori, oltre a Di Corinto, Raffaele Meo, Richard Stallman, Lawrence Lessig e Eric Kluytenberg.

Film e libro continuano il lavoro di documentazione di quanto succede nel mondo della “free culture”, approfondendo gli aspetti meno “tecnici” e più “politici”, le implicazioni dell’etica hacker, le forme “alternative” di impiego delle nuove tecnologie. Il film, in particolare, essendo stato pensato e realizzato in Italia (sfruttando la presenza dei protagonisti della “rivoluzione OS” durante la “settimana delle libertà” nel marzo 2004), può risultare più vicino ai nostri problemi e ai nostri interessi di quanto non fosse il film precedente.

Alcuni dei personaggi intervistati nel film

Richard Stallman: fondatore del progetto GNU e della Free Software Foundation, programmatore, hacker e libero pensatore. Intervista sul free-software, la formazione, i brevetti e il copyright.

Sergio Amadeu: Presidente dell’Instituto Nacional de Tecnologia da Informacao del Governo Brasiliano. Promotore dei Telecentros brasiliani, direttore del progetto di informatizzazione nazionale basato sul software libero, intervistato sulle sue attività e sulla situazione informatica brasiliana.

Diego Saravia: Università Nazionale di Salta, Argentina. Creatore della prima distribuzione Argentina di GNU/Linux. Membro di Hipatia. Intervista sugli aspetti filosofico-politici del software libero come linguaggio e pratica sociale.

Gigante: Novell Marketing Manager

Beppe Caravita: blogger, giornalista, cura l’inserto @alfa del Sole24ore, intervista sui prodotti e gli sviluppatori del software libero in Italia.

Benjiamin “Mako” Hill: programmatore, rappresentante del Debian Project international. La distribuzione Gnu/Linux della Debian e’ considerata ad oggi la più “politicamente corretta” fra le distribuzioni di software libero. Mako è l’installatore di indymedia Italia. Coordinatore di Debian no profit (gestisce 140 programmatori), insieme a Bruce Perens è nel board del software for public interest, l’organizzazione che controlla Debian.

Ewan Henshaw-Platt: programmatore del team di sviluppo di Indymedia Seattle e International, coautore della piattaforma di webpublishing basato su software libero di Indymedia. Ha fisicamente” installato “indymedia global” a Seattle (con i famosi due milioni di hits su freespeech il giorno di Seattle N30)

Mariella Gramaglia: assessore capitolino alle politiche culturali e sistemi informativi. Il suo ufficio propone bandi di gara basati sul software libero in alternativa ai bandi che prevedono software proprietario. Intervista sui motivi delle scelte informatiche della PA

Il curatore, Arturo Di Corinto, è giornalista (Rai Tre, Il Manifesto) e docente di “Comunicazione mediata dal computer” presso l’Università La Sapienza di Roma).