Pisa, Aula magna della facoltà di Scienze politiche
via Serafini, 3
Giovedì 16 febbraio 2006
h. 15.00 – 18.30
Seminario di studio

http://bfp.sp.unipi.it/blog/html/notizie/oapisa.html

Dopo Berlin 3: politiche di accesso aperto alla letteratura scientifica
La quasi totalità degli atenei italiani, tra cui l’Università di Pisa e la Scuola Normale Superiore, hanno di recente sottoscritto [1] la “dichiarazione di Berlino” [2] impegnandosi in favore dell’Open Access, vale a dire per favorire l’accesso aperto alla letteratura scientifica (in forma di dati, metadati, articoli, libri) prodotta nei centri di ricerca pubblici. Nella pratica, in accordo con la raccomandazione emersa all’ultima conferenza Open Access (Berlin 3, [3]), per rispettare la dichiarazione sottoscritta, le università dovranno, entro breve tempo:
“1. implementare una policy che richiedaai propri ricercatori di depositare una copia di tutti gli articoli pubblicati in un archivio Open Access e
2. incoraggiarli a pubblicare i loro articoli scientifici in riviste Open Access, se disponibili; e in caso contrario, garantire ad essi supporto affinché facciano in modo che ve ne siano.”[4].

Che cosa comporta questa raccomandazione nella pratica? Come possono i ricercatori e i bibliotecari favorire l’accesso aperto alla ricerca? E in particolare, quali strumenti (legali, tecnici) sono disponibili? Il seminario è pensato per presentare possibili risposte a tali questioni offrendo una panoramica tanto sulle policies per l’Open Access e sulle questioni relative al diritto d’autore che interessano gli autori scientifici, quanto su alcune esperienze attive nel nostro ateneo e in altri atenei italiani, e sugli strumenti esistenti per la gestione di archivi e di riviste aperti.

Riferimenti
[1]. Firmatari della Dichiarazione di Berlino
<http://www.zim.mpg.de/openaccess-berlin/signatories.html>
[2]. Dichiarazione di Berlino sull’accesso aperto alla conoscenza nelle discipline scientifiche e umanistiche. <http://www.zim.mpg.de/openaccess-berlin/BerlinDeclaration_it.pdf>
Depositata in E-LIS, archivio <http://eprints.rclis.org/archive/00000983/>
[3]. Conference on Open Access to Knowledge in the Sciences and Humanities, 20 – 22 Oct 2003, Berlin (Berlin 3)
<http://www.zim.mpg.de/openaccess-berlin/program_prelim.htm>
[4]. Berlin 3. Recommendation
<http://www.zim.mpg.de/openaccess-berlin/recommendation.html>

PROGRAMMA

Sessione 1. Politiche. Presiede Arturo Di Corinto

15.00 -15.30
Susanna Mornati, Open Access in Italia e all’estero: stato dell’arte, raccomandazioni, esperienze
(CILEA)

15.30 – 16.00
Maria Chiara Pievatolo,Stand up for your copyright: la prospettiva dell’autore
(Università di Pisa)

Sessione 2. Esperienze. Presiede Susanna Mornati

16.00 – 16.30
Francesca Di Donato,HyperJournal. Un sofware open source per l’Open Publishing
(Università di Pisa)

16.30-17.00: Coffee break

17.00 – 17.30
Arturo Di Corinto, “Il Secolo Della Rete”. Presentazione della rivista
(Università di Roma)

17.30-18.00
Francesca Valentini, Un archivio a misura di Dipartimento. Alcune strategie di personalizzazione della repository istituzionale d’ateneo: il caso di Unitn-eprints
(Università di Trento)

Comunicazioni.
18.00- 18.15
Eleonora Borelli, L’archivio Giuliano Marini. Un archivio disciplinare open access per le scienze umane e sociali.
(Università di Pisa)

18.15 – 18.30
Barbara Pistoia, Unipi EPrints, l’archivio istituzionale dell’Universita’ di Pisa
(Università di Pisa)

Nota:Il seminario è organizzato dalla cattedra di filosofia politica della facoltà di Scienze politiche dell’Università di Pisa, grazie ad un finanziamento CNR “Promozione ricerca- Giovani Ricercatori”. Per informazioni contattare Francesca Di Donato (didonato@sp.unipi.it)