Riot Village. Desideri in Movimento

FRASSANITO (OTRANTO)
25 LUGLIO

ORE 17 – 19 WORKSHOP “Praticare la partecipazione e il mutualismo: metropoli e periferie”
con Paolo Beni (Presidente nazionale Arci)
ORE 21 TALK SHOW “Saperi, conoscenza e innovazione: strumenti del mercato o dei popoli?”
con Domenico Pantaleo (Segretario FLC-CGIL),
Arturo Di Corinto (CATTID-SAPIENZA UNIVERSITA’ DI ROMA), Scarica la presentazione
Giovanni Ricco (Segretario Nazionale ADI)
ORE 23.30 DUB ROOTS

Cos’è Riot Village
Riot Village è un progetto degli studenti per gli studenti; un momento come quello estivo deve necessariamente essere formativo, elaborativo e costruttivo. Riot Village, così com’è stata, sarà la “città dei ribelli” , che giorno dopo giorno si impegnano per costruire un altro mondo possibile partendo dalle proprie scuole ed università. Riflessioni, Idee, Opposizioni e Trasformazioni sono gli assunti da cui partiamo per strutturare una proposta complessiva di società che sia alternativo alla società delle guerre e delle ingiustizie.

Siamo fermamente convinti che gli studenti a più di 40 anni dal ’68, debbano riappropriarsi di spazi di discussione e di confronto, in cui maturare istanze per la crescita collettiva, siamo a tal fine altresì convinti, che Riot Village possa essere uno spazio valido per questo fine. Riot si oppone alla gamma di possibilità che vengono offerte ai giovani come divertimento e che non sono altro che prodotti commerciali fatti ad uso e consumo del profitto capitalistico. Di fatti la nostra piccola “Agorà” sarà veicolo di temi di importanza sociale, ma sarà soprattutto, luogo di discussione di dibattito e di confronti in cui superando una dinamica di “proposte preconfeziona te”, i giovani studenti saranno chiamati in prima persona ad elaborare pensieri, proposte e riflessioni sui temi di discussione che saranno affrontati. Riot Village 2009 sarà un laboratorio di idee e proposte a cielo aperto, una città dei giovani che attraverso tutte le attività che si volgeranno cercheranno di costruire e di praticare una idea di società alternativa a quella attuale esclusivamente regolata dalle leggi del profitto.