copertina Nova del 5 febbraio 2009Anatomia di una eccellenza
di Arturo Di Corinto
per Il Sole 24 Ore – del 5 febbraio 2009

Dati pubblici su mondi open
Sistemi Informativi Geografici Liberi e Pubblici (http://www.freegis-italia.org)
Openstreetmap.it costruisce mappe geografiche consultabili online a partire da dati geografici liberi. La comunità di esperti raccolti intorno a GFOSS.it, mette a disposizione un software geografico libero e a codice sorgente aperto e mantiene un wiki per tracciare l’evoluzione dei geodati pubblici per geologi, alpinisti, archeologi, geometri, e ai fini di pianificazione ambientale. Poichè un Sistema Informativo Geografico (GIS) permette l’acquisizione, la registrazione, l’analisi, la visualizzazione e la restituzione di informazioni derivanti da dati geo-referenziati – sulle acque, i passi alpini, le sedi ferroviarie, etc. – l’informazione geografica ha un ruolo cruciale ad ogni livello di governo, in ogni processo di “presa di decisioni”. (ADC)

La Sardegna si racconta con immagini e bit Culturalazio, Puglia 2.0, Sardegna digitale
Se la Digital library sarda rappresenta la memoria digitale della Sardegna, il portale Culturalazio.it, basato su open source e creative commons mette a disposizione dei cittadini laziali un servizio di redazione diffusa per la pubblicazione online di tutti gli eventi culturali del territorio laziale e offre un blog aperto per discutere di politiche culturali. Puglia 2.0 invece, offre una piattaforma unica entro la quale sviluppare un network di esperienze, informazioni, progetti, best practice da condividere tra amministratori, impiegati e cittadini. (ADC)
http://www.sardegnadigitallibrary.it
http://comunicazione.regione.puglia.it/
http://www.culturalazio.it

Tutto per il consumatore – Diritti dei cittadini
Attraverto il Portale del consumatore, l’Assessorato Tutela dei Consumatori e Semplificazione Amministrativa della Regione Lazio si propone di informare e difendere i cittadini e di rendere i servizi, messi a disposizione dalla Regione Lazio, più accessibili ed efficienti per i singoli, le imprese e le Istituzioni del Territorio. Oltre a blog, guide e informazioni, il portale mette a disposizione un numero verde e una serie di formulari online per accedere gratuitamente a una vasta assistenza legale e consumeristica. Al centro dell’iniziativa c’è il riconoscimento del cittadino come principale fruitore della Pubblica Amministrazione e portatore di diritti nella fruizione di beni e servizi online.
http://www.portaleconsumatore.it
(ADC)

La Sanità a prova di blog – PatientOpinion. Un Blog per la qualità degli ospedali in UK
Ogni paziente può leggere ciò che gli altri pensano delle strutture sanitarie, raccontare le proprie esperienze, positive e negative, e offrire suggerimenti e contributi per migliorare l’esperienza della degenza o dell’intervento sanitario. Si tratta di un blog, messo a disposizione da una società non profit che si avvale delle donazioni di charities e trust, nonché delle stesse strutture sanitarie.
http://www.patientopinion.org.uk/
(ADC)

La burocrazia va in mobilità – Directgov on your mobile
Directgov è lo strumento che gli inglesi possono usare per l’informazione e le transazioni in mobilità. Anche in Italia si stanno effettuando sperimentazioni su tale tecnologia. All’Università Sapienza di Roma presso il Cattid, una delle applicazioni in via di sperimentazione è l’NFC E-ticket, un sistema che consente di prenotare visite ospedaliere e di pagarle tramite il proprio cellulare dotato di Nfc ed un totem Nfc abilitato a cui inviare un SMS con la richiesta della prenotazione. A questo punto un SMS di conferma dell’avvenuta prenotazione informerà il paziente del nome del medico, della stanza, del piano, e dell’orario previsto per la visita.
http://www.direct.gov.uk/en
(ADC)

Risparmi con il riciclo di software e hardware – Open source, riuso e green computing. Four Freedoms For Students e GROSS
Il progetto di riuso dei PC dismessi dal Ministero Pubblica Istruzione realizzato dall’Osservatorio Tecnologico nell’ambito di Four Freedoms For Students, si è caratterizzato per il riuso integrale di pc obsoleti per creare una rete di Linux Terminal Server con relativi Thin Client. L’evoluzione di questa iniziativa è il progetto GROSS – Genova Riusa Open Source, che prevede anche l’utilizzo dei pc che sono derivati dalla sperimentazione del conteggio elettronico del voto nelle elezioni liguri del 2005. Questo tipo di riuso va inscritto nella metodologia del Green computing descritta da Giovanna Sissa nel libro Il Computer Sostenibile e approccia con seretà il tema dei rifiuti elettronici.
http://wiki.osservatoriotecnologico.it/gross
(ADC)