La questione del negazionismo: dalla Shoah al web

ROMA – Teatro Eliseo – 24 gennaio 2018 – ore 20.00

con
Manuela Consonni, professore di Holocaust Studies e Direttore del Centro per gli Studi sull’antisemitismo alla Hebrew University of Jerusalem
Arturo Di Corinto, giornalista, docente universitario di comunicazione digitale e Internet studies
Anna Foa, storica, Università Sapienza di Roma

Il negazionismo è purtroppo sempre di attualità. Non solo quello della Shoah, ma anche i negazionismi “di Stato” e, ancor più insidiose, le nuove forme di negazionismo che circolano in rete. Negare crimini, genocidi, pulizie etniche per motivi razziali, religiosi, politici è una forma di manipolazione delle coscienze, soprattutto quelle dei più giovani, promuovendo la teoria dei complotti, rifuggendo dal ragionamento critico, evitando l’assunzione di responsabilità.

Discuteremo, intorno alla simbolica data del Giorno della Memoria, di come si può combattere il negazionismo e l’incitamento all’odio razziale. È possibile e auspicabile un maggiore  controllo su Internet, e quanto questo può incidere sulla nostra libertà di pensiero e di espressione? La legge contro l’incitamento all’odio razziale, che è stata approvata dal Parlamento italiano il 16 giugno 2016 dopo un lungo dibattito, costituisce  un deterrente o rischia di essere strumentalizzata?