CULTURALAZIO 2.0

Dal giorno 1 agosto 2007, ad un anno esatto dal varo della prima versione, è in linea il nuovo portale culturalazio.it
home page culturalazio small

Un “portale”, secondo la semplice definizione presentata nel glossario del nuovo “Manuale per la Qualità dei Siti Web Culturali Pubblici” (Marzo 2004) a cura del progetto Minerva e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, è un “sito che offre una porta di ingresso ad altri siti. Può svolgere funzioni di ricerca, offrire servizi di informazioni e di altro genere.”

Il portale della cultura del Lazio fin dall’inizio ha voluto essere di più. Ha voluto dar vita ad una comunità di addetti ai lavori, di cittadini, di appassionati e di curiosi che si confrontano in modo costruttivo sulla politica culturale dei nostri territori; ha voluto essere una porta di ingresso, rappresentare una strada per gli abitanti del Lazio – e non solo – che porti a scoprire la ricchezza culturale e del paesaggio della nostra regione, un patrimonio davvero prezioso.

Nell’ambizioso tentativo di rispecchiare tramite questo strumento i fermenti e le attività culturali che animano il Lazio, abbiamo intuito che era fondamentale sviluppare un meccanismo di“Community”, come abbiamo voluto definirlo. Questa sezione rappresenta il cuore, il ganglio nevralgico di culturalazio.it e la vera innovazione rispetto alle politiche standard delle pubbliche amministrazioni in genere. Tramite la Community sono infatti gestiti in modo biunivoco i flussi di scambio di informazioni fra la redazione del portale e l’utenza. Se infatti è possibile da un lato essere informati dalla redazione del portale sulle attività promosse dalla Regione, dall’assessorato alla Cultura, Spettacolo e Sport e – più in generale – sulle iniziative di rilievo culturale nel Lazio, dall’altra è possibile per i cittadini – grazie al nuovo strumento della Redazione Diffusa – produrre direttamente dal territorio contenuti da inserire fra le news e gli eventi segnalati nel portale stesso.

Consapevoli dell’impossibilità di dar conto della complessità dei beni e degli eventi culturali del ricco e variegato territorio del Lazio, abbiamo pensato di affinare uno strumento tramite il quale siano gli stessi cittadini della nostra regione a poterci informare delle risorse e delle attività culturali di cui sono essi stessi custodi, artefici e promotori.

Usare la Redazione Diffusa è una cosa molto semplice ed intuitiva, che richiede una prassi di registrazione di pochi minuti, avendo a disposizione una comoda griglia di cui riempire i campi (es. luogo evento, data evento, etc.) che è possibile arricchire con immagini, documenti e link correlati.

Si può inoltre contribuire alla nostra Community interagendo con la Galleria Multimediale del portale (un archivio sonoro, fotografico e audiovisivo nel quale è possibile aggiungere man mano materiali di qualità con alcuni diritti d’autore riservati), di esprimere nel Blogcollettivo le proprie idee, critiche e suggerimenti sulla cultura in genere e sulle politiche culturali della nostra regione in particolare, confrontarsi sui contenuti della sezione“Buone pratiche” (intendendo con questa definizione tutti quegli esempi di pratiche gestionali encomiabili che hanno portato alla realizzazione di progetti culturali di rilievo), segnalare una lettura sul Lazio nella nuova sezione“Libri in vetrina”.

Vi invito pertanto a prendere visione dell’oggetto e confidenza con i suoi strumenti, nella speranza che esso possa diventare sempre più uno strumento agevole ed efficace di promozione delle politiche culturali dei nostri territori.

Colgo questa occasione per porgervi i miei saluti.

Giulia Rodano
Assessore alla Cultura, Turismo e Spettacolo della Regione Lazio