la-repubblica-it-logo

“Attacco informatico all’aeroporto, tutti i voli cancellati”. Ma è un’esercitazione

Si è conclusa Cyber Europe 2018, l’esercitazione dell’Ente europeo per la sicurezza cibernetica Enisa: 900 operatori di 30 paesi – tra cui l’Italia – hanno respinto nel cyberspazio 23mila attacchi simulati. E in settimana la direttiva per la sicurezza della reti NIS va in Gazzetta ufficiale

di ARTURO DI CORINTO per La Repubblica del 7 Giugno 2018

UN GRANDE aeroporto europeo, uno scalo internazionale, nei giorni di esodo estivo. All’improvviso, il check-in elettronico va in tilt, le app di viaggio sugli smartphone smettono di funzionare e gli operatori ai banchi delle compagnie non possono utilizzare i computer. I controlli di sicurezza si bloccano, il controllo automatico dei bagagli pure, si formano enormi code ovunque e i voli vengono cancellati uno dopo l’altro. Un gruppo di estremisti ha preso il controllo dei sistemi critici dell’aeroporto con una serie di attacchi informatici rivendicandoli su Youtube e nei canali Telegram dei propri simpatizzanti. Ma non è successo davvero. Per fortuna. Al contrario dell’attacco subito dall’aeroporto di Kiev esattamente un anno fa, questa è stata soltanto una massiccia esercitazione alla quale il 6 e 7 giugno hanno partecipato 900 specialisti europei di cybersecurity di 30 paesi – i 28 paesi UE più Svizzera e Norvegia – che, nell’ambito di Cyber Europe 2018 (CE2018), hanno respinto con successo oltre 23mila attacchi cibernetici simulati. Continua »