Cybersecurity: Trump è peggio di Hillary. Anche lui non protegge le email

cyber_security

Trump è peggio di Hillary. Anche lui non protegge le email

Un ricercatore indipendente ha scoperto, analizzando dati pubblici, che i server email dell’organizzazione di Trump usano software obsoleto e malconfigurato

Una delle regole basilari della sicurezza informatica è di non usare software che non viene più supportato dai produttori. Kevin Beaumont, ricercatore in cybersecurity, ha scoperto che i mail server del gruppo Trump usano software non aggiornato e non più garantito come il Windows Server 2003, e l’Internet Information Server 6. Microsoft ha infatti smesso di suportare Windows Server 2003 nel luglio scorso del 2015, annunciandolo sul proprio sito e suggerendo di migrare altrove la propria infrastruttura informatica per meglio proteggerla. Continua »

Cybersecurity: DDoS, defacement e furti di dati: nuovi timori per le presidenziali americane

cyber_security

DDoS, defacement e furti di dati: nuovi timori per le presidenziali americane

il capo dell’intelligence americana, James Clapper, lancia l’allarme sul pericolo di attacchi informatici nei confronti dei candidati alla presidenza americana “Servono a rubare i dati dei supporters”.

di Arturo Di Corinto 9 giugno 2016

In un’intervista alla National Public Radio, il capo dell’intelligence americana, James Clapper, ha di nuovo lanciato l’allarme sul pericolo di attacchi informatici nei confronti dei candidati alla presidenza americana.

Continua »

©2007-2009 Arturo Di Corinto| Progetto grafico di Lorenzo De Tomasi [Copia questo tema] | Powered by Wordpress