La repubblica del software: tre eventi con ospiti internazionali

Cari tutti-
Vi segnalo che Richard Stallman e Bruce Perens saranno a Roma il 7 e 8 giugno.

Giovedì 7 giugno, nell’ambito del laboratorio su Gnu/Linux e l’Open Source, Perens e Stallman terranno presso la mia cattedra (alla facoltà di Sc. della Comunicazione di Roma), una lezione magistrale.

Lo stesso giorno, il 7 giugno, dopo l’incontro con il Presidente Bertinotti, saranno ascoltati alla Camera dei Deputati presso la Commissione cultura presieduta dall’on. Pietro Folena, dove i loro interventi, in onda sul canale satelitare della Camera, saranno registrati e consegnati a tutti i parlamentari.

Per chi non potesse partecipare al convegno del giovedi’ mattina 7 giugno, sarà possibile assistere alla conferenza che Stallman e Perens terranno alla festa dell’Innovazione (7-10 giugno) che sarà aperta dal presidente della Repubblica, il giorno 8 giugno alle 20, presso il complesso dell’Ara Pacis a Roma.

Bruce Perens e Richard Stallman alla Camera dei Deputati

logo_gnulogo_OSI

Il giorno 7 giugno alle ore 16, Richard Stallman e Bruce Perens saranno ascoltati presso la Commissione Cultura della Camera dei Deputati. Su invito del presidente di Commissione, onorevole Pietro Folena. Segue l’nvito in solo testo.

Egregio Sig. Stallman, egregio Sig. Perens, egregio Sig. Di Corinto

come presidente della Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera dei Deputati dei Parlamento italiano ho il piacere di chiedervi di essere ascoltati congiuntamente da questa Commissione il giorno 7 giugno 2007.

E’ interesse della Commissione, nell’ambito delle sue competenze, approfondire i temi del software libero/open source (comprese le loro differenze), della condivisione della conoscenza e del copyleft.

Saranno oggetto dell’audizione, inoltre, le previsioni legislative quali il DRMA, la direttiva EUCD, la brevettazione del software, la direttiva europea Ipred2, che si pongono in contrasto con i principi basilari dei due movimenti.

Di particolare interessante, per la Commissione, inoltre, è il legame tra software libero/open source, ricerca ed educazione.

Nell’attesa di incontrarci, vi rivolgo i miei più cordiali saluti.

On. Pietro Folena

invito Stallman_Perens in .pdf

Presentazione di Revolution OS alla festa dell’Altreconomia

Binario Etico è felice di invitarvi alla presentazione del Film Documentario “Revolution OS II” presentato dall’autore Arturo Di Corinto, seguirà dibattito.

La proiezione si svolgerà Venerdi 22 alle 17.00 presso la Festa dell’Altra Economia, che si svolge dal 20 al 23 Dicembre all’Ex Mattatoio, entrata dal Museo Macro (ìPiazza Orazio Giustiniani, 4), sulla destra, allo stand dei seminari.

Il Film Documentario “Revolution OS II” (e il relativo libro) tratta di Software Libero, proprietà intellettuale, cultura e politica.
Continua a leggere Presentazione di Revolution OS alla festa dell’Altreconomia

Se ci provassero i pirati a disegnare un nuovo mondo?

Il meeting di hacker a Parma. Pronti ad una grande sfida
Hackmeeting 2006
Arturo Di Corinto
Liberazione, prima pagina, 31 agosto 2006

Puntuale come sempre, anche quest’anno è arrivato l’Hackmeeting, l’incontro delle culture hacker italiane. Si terrà a Parma dall’1 al 3 di settembre, in un edificio occupato per l’occasione dagli attivisti che organizzano l’incontro e che si ritrovano intorno alla mailing list omonima www.hackmeeting.org. Questo sarà il nono meeting italiano e dal primo – tenutosi a Firenze nel 1998 per la felice intuizione della comunità raccolta intorno a Isole nella Rete www.ecn.org – tante cose sono accadute e sollecitano qualche riflessione.
Continua a leggere Se ci provassero i pirati a disegnare un nuovo mondo?

Revolution Open Source II: un libro e un film

Revolution OS II
Software libero, proprietà intellettuale, cultura e politica
di Arturo Di Corinto

Prezzo: Euro 29,00

Questo libro e questo film sono idealmente il seguito di Revolution OS, che abbiamo pubblicato nel 2003. Quel film era stato realizzato negli Stati Uniti, questo è stato girato in Italia sotto la direzione di Arturo Di Corinto. Vi si possono vedere i protagonisti del mondo del software libero e dell´open source ripercorrere le tappe della “rivoluzione” negli ultimi anni, raccontare le esperienze internazionali, in Sudamerica e in Europa, le pressioni del mercato e le iniziative di valore sociale, il ruolo del software libero nella pubblica amministrazione e nell´istruzione. Accanto al film, il libro raccoglie un gruppo di saggi che approfondiscono gli stessi temi, del curatore Arturo Di Corinto, di Raffaele Meo, Richard Stallman.

Continua a leggere Revolution Open Source II: un libro e un film

Comunicare l’innovazione

”Un’impresa competitiva è un’impresa che innova la sua comunicazione?”

Arturo Di Corinto
www.AprileOnLine.Info n.87 del 25/01/2006.

Tutti parlano di innovazione, alcuni la fanno, pochi la comunicano e bene.
E’ una novità? No. In Italia studiosi come Luciano Gallino ed economisti come Marcello De Cecco ce lo ripetono da tempo, individuando in questa aporia la caduta di competitività di un paese, il nostro, mortificato da politiche sbagliate che negli anni ci hanno reso orfani di alcune delle industrie più avanzate dell’occidente industriale, dalla chimica alla farmaceutica, dai computer all’alimentare passando per quella dell’automobile.
Che invece ci siano imprese ancora capaci di innovare ma incapaci di comunicarlo è una tesi meno nota e utile da approfondire.
Continua a leggere Comunicare l’innovazione

Revolution OS

Un film documentario in dvd girato nella Silicon Valley racconta la storia dell’Open Source con interviste a tutti i protagonisti.

Accanto al film, un libro spiega il significato di tutte le parole chiave principali.
Revolution OS. Il Libro e il film. Voci dal codice libero.
La prefazione e’ di Arturo Di Corinto

Le recensioni:
L’Unità
Scarica la recensione di Bocconetti

Prefazione al Libro Revolution OS

Il software non e’ un oggetto qualsiasi ma uno strumento che serve a costruire altri oggetti e strumenti. Il software istruisce i computer a scrivere lettere, fare di conto, disegnare, ma serve anche a fare musica, archiviare storie e idee e progettare macchine e ambienti, registrare i mutamenti del clima o avvertirci di un terremoto.
Il software e’ una particolare forma di linguaggio attraverso cui gli umani trattano il sapere e la conoscenza accumulata nei secoli e per questo non e’ un semplice utensile. Il software e’ un artefatto cognitivo e come tale incorpora intelligenza e lavoro, veicola significati e valori, si porta dietro un’idea di chi lo produce e di chi lo usa. Il fatto che il suo utilizzo sia esclusivo, limitato nel tempo e nello spazio, oppure che invece si possa modificare, regalare, scambiare liberamente e al di la’ delle barriere geografiche, fa una bella differenza.

Se il linguaggio, la langue e la parole, e’ il “sistema operativo” della societa’, il software e’ il linguaggio dell’innovazione scientifica e tecnologica nella societa’ dell’informazione. Per questo deve essere libero, cioe’ liberamente utilizzabile per favorire il progresso di tutta la societa’, di ogni societa’, perche’, al contrario, saremmo tutti un po’ meno liberi.

Continua a leggere Revolution OS

Seminari: Il software libero come strumento di cooperazione

Cattedra di Comunicazione Mediata dal Computer, Università di Roma ”La Sapienza”. Doc. Arturo Di Corinto

Le slide del seminario del 1′ aprile 2005

– Che cos’è il software libero
Versione .ppt; Versione.pdf; Versione .sxi

Le slide del seminario del 15 aprile 2005

– Il software libero, un’opportunità per le Pubbliche Amministrazioni e le imprese
Versione .ppt

– Nuovi modelli di business: Software Libero al lavoro
Versione .sxi; Versione .ppt

Le slide del seminario del 22 aprile 2005

– Software libero in Toscana: Normative ed esperienze
Versione .sxi

Le slide del seminario del 29 aprile 2005

– Il motore economico nell’adozione del software libero da parte
dei paesi in via di sviluppo
Versione .pdf

Le slide del seminario del 13 maggio 2005
Piattaforme open source per le campagne informative e la mobilitazione di gruppi d’interesse
Versione .pdf

Proposta di LinuxLab, un laboratorio Linux based nella facoltà di Sc. della Comunicazione
Versione.pdf

Open Source Software: Fostering local economies

Arturo Di Corinto

Implementing a Digital Business Ecosystem vs. 0.2

The European economy is slowing. The rise of the euro is taking a toll on exports because the its appreciation has boosted the cost of European products and many Europeans think is better to buy from the dollar area.

In a scenario marked by a modest growth of the global economy (mainly for the higher price of oil) the strengthening of the euro cuts deeply into the competitiveness of European companies. Especially the IT sector is exposed to the risk of new monopolies, consolidation and the ultimate colonization of European IT firms by large enterprises, especially from Usa and Japan.
Continua a leggere Open Source Software: Fostering local economies

Storie di malaffare nella società dell’informazione

Un gruppo di hacker contesta la pretesa di ”Sco” di impadronirsi di Linux

Arturo Di Corinto
Il manifesto – AprileOnLine.Info 14/10/2004.

Il 6 marzo 2003 la Santa Cruz Operations (Sco) cita in giudizio IBM per violazione delle norme contrattuali nell’utilizzo del “suo” codice proprietario nel kernel Linux nella convinzione che Linux sia un derivato di quello Unix, di cui l’azienda, attraverso un gioco di scatole cinesi, rivendica i diritti.
Continua a leggere Storie di malaffare nella società dell’informazione

SMEs, Business Ecosystems and Open Source Software

Digital Business Ecosystem
Arturo Di Corinto
01/09/04

“Small and medium-sized enterprises (SMEs) are the backbone of the European economy. Accounting for 99% of enterprises, Europe’s 19 million SMEs are the main source of new jobs and play a key role in enabling Europe to compete in world markets. Although they tend to get lumped together under the one label, in reality SMEs are highly diverse. Some are dynamic and flexible with an innate ability to innovate and respond to changing conditions. Others are traditional, based on family involvement and embedded in local business environments. Still others are start-ups, fragile organisations striving to exploit niche markets or technologies”.
IST 2003: The Opportunities Ahead

Continua a leggere SMEs, Business Ecosystems and Open Source Software