Presentazioni

Presentazione libro “Un Dizionario Hacker”

lector_logotipoSABATO 13 SETTEMBRE A CONVERSANO (BARI)  NELL’AMBITO DEL FESTIVAL “LECTOR IN FABULA

PRESENTAZIONE DEL LIBRO “UN DIZIONARIO HACKER” DI ARTURO DI CORINTO

PAROLE NECESSARIE

ore 10.30 PINACOTECA DEL FINOGLIO

HACKER, ISTRUZIONI PER UN USO PUBBLICO

ARTURO DI CORINTO

ne discute con PINO BRUNO e ALESSANDRO TARTAGLIA

Avevamo la luna: presentazione del libro

avaevamo_la_luna

Sabato  15 giugno, ore 17,30, alla Libreria Arion al Parlamento a Roma, Piazze del Parlamento 59, si discute il libro  multimediale Avevamo la Luna, di Michele Mezza, Donzelli editore.

Insieme all’autore e all’editore ne  parlano :

Vincenzo Vita e Franco Giordano

Coordina Arturo Di Corinto

Scarica il pdf: locandina_avevamo_la_luna

Live Performers Meeting a Minsk


Finalmente sul sito di LPM 2011 le informazioni definitive relative ai workshop in programma durante LPM 2011 a Minsk (dal 22 al 25 settembre).

177 artisti da Polonia, Spagna, Italia, Turchia, Bielorussia, Russia,
Germania, Irlanda, Regno Unito, Lituania, Portogallo, Francia,
Ungaria, Messico, Belgio, Canada, Ukraina, India, Taiwan, Colombia,
Israele con 98 tra performances, workshop e showcases.

http://www.liveperformersmeeting.net/2011minsk/it/giovedi-22/
http://www.liveperformersmeeting.net/2011minsk/it/venerdi-23/
http://www.liveperformersmeeting.net/2011minsk/it/sabato-24/
http://www.liveperformersmeeting.net/2011minsk/it/domenica-25/
http://www.liveperformersmeeting.net/2011minsk/it/workshops-presentazioni/
http://www.liveperformersmeeting.net/2011minsk/it/vj-torna/
http://www.liveperformersmeeting.net/2011minsk/it/artisti/

Matera: Forum degli studenti europei di giornalismo

fejsIl primo aprile si è aperto a a Matera l’incontro sulla libertà di stampa del del Forum degli studenti europei di giornalismo. Qui il Programma

Internet Democracy?
The role of the Internet in the revolts in the Maghreb region, and the dynamics at play between local and external influences?
Arturo Di Corinto ??
@ Fejs AC 2011

Since the times of Pericles, the forms of communication are constantly intertwined with the forms of democracy. It is perhaps for this reason that we have come to believe that any new medium, particularly with the penetration of modern mass communication, could herald a new dawn for our democracy. That was the case with the launch of telephone, radio, cinematography and finally television. But we know how that turned out: initially used by a bunch of pioneers, in some cases these media become a tool for Government propaganda and eventually large companies stepped in giving way to a typical merger and acquisition trend. The resulting conglomerates learned quickly how to control content and to communicate it to the masses to suit their own interests, while more and more the media space was being occupied by political figures just interested in gaining power, from Thailand to Italy to Mexico.
In recent years we witnessed the emergence of a novel and powerful communication tool – actually, broad a set of tools which we simply call the Internet. Once again, this new medium has deceived us in envisioning “a new era of Athenian democracy,” according to former USA vice-president Al Gore. Among its early theorists, the founders of the monthly Wired Magazine called up for “a democracy without professional intermediaries” based on a widespread use of distance technologies enabling an open and multidirectional communication. And in 1996 the Declaration of Independence of Cyberspace, drafted by John Perry Barlow (co-founder of the Electronic Frontier Foundation), sanctioned the vision of a totally “self-governing Internet” and the rebuttal to government of the Internet by any outside force, specifically the United States.

However, even in this case we could predict the outcome of this story. With the current professionalization of political communication, who has deep pockets is the winner on the Internet, can develop the best sites and pay viral agents to trigger the message chain that leads to the general consensus. Despite our initial hope that on the Internet every individual could communicate on equal terms, today this approach is far from the truth. Continua »

Emergency – il mensile, dal 6 aprile

Milano 04-04-2011
Emergency, il mensile che nasce dall’esperienza di Peace Reporter, verrà presentato in conferenza stampa al teatro smeraldo a Milano lunedì 4 aprile (allego locandina). La nuova rivista ha come compagni di viaggio e collaboratori illustri come Tabucchi, Camilleri, Michele Serra e altri meno illustri come Arturo Di Corinto http://www.e-ilmensile.it/compagni-di-viaggio

Serata McLuhan all’Auditorium Parco della Musica

mcluhanLibri come. Festa del Libro e della Lettura
Sabato 2 aprile 2011
Ore 21 Officina 1

Michele Mezza, Sono le news, bellezza, Donzelli; Arturo di Corinto e Alessandro Gilioli, I nemici della rete, Rizzoli. Con Derrick De Kerckhove e Alberto Abruzzese Continua »

I Nemici della Rete al Festival del Giornalismo di Perugia – 14 aprile 2011

debenedetti_dicorintoI Nemici della Rete
di Arturo Di Corinto e Alessandro Gilioli
prefazione di Stefano Rodotà
Perugia 14 aprile alle ore 19 presso il Centro Servizi G. Alessi.

Internet e il web rappresentano sempre di più una risorsa per il giornalismo e per favorire il pluralismo dell’informazione. Nonostante la sua importanza nella ricerca e produzione di news e a dispetto del ruolo positivo nell’ampliare gli spazi della comunicazione lo sviluppo della rete Internet nel nostro paese è ritardato da un mix esplosivo di sottocultura e interessi. Questa miscela è composta da un lato da un establishment politico, economico e mediatico che non conosce internet e le sue dinamiche, quindi non ne capisce l’importanza e ne diffida; d’altro lato da interessi molto concreti di chi invece ne comprende la potenzialità esplosiva in termini di mobilità sociale e di disintermediazione, quindi ne ostacola la crescita per preservare rendite di posizioni (politiche, economiche, di categoria etc). Eppure l’attività di singoli e gruppi che ogni giorno producono cultura e innovazione attraverso la rete ci autorizza a parlare di una via italiana al digitale. Il mondo dei media e della politica è pronto a riconoscerne il valore? Questo è il tema dell’incontro al Festival del Giornalismo di Perugia il giorno 14 aprile alle ore 19 presso il Centro Servizi G. Alessi.

Alla presentazione partecipano, oltre agli autori, il professore Enrico Menduni (Università Roma 3) e Nicola D’Angelo (consigliere AGCOM)

nemici
Autore: Arturo Di Corinto, Alessandro Gilioli Titolo: I Nemici della Rete Editore: RIZZOLI Collana: BUR FUTUROPASSATO Pagine: 300 Prezzo: 11,50 euro Anno prima edizione: 2010 ISBN: 17042758

“I nemici della Rete” alla FNSI

nemici
Articolo 21 e Free Hardware Foundation
presentano il libro

I nemici della Rete
di Arturo Di Corinto e Alessandro Gilioli, prefazione di Stefano Rodotà

lunedì 21 febbraio · 16.30 – 19.30
Federazione Nazionale della Stampa Italiana
Corso Vittorio Emanuele II, 349, 00186 Roma 06 680081

La legge bavaglio, il decreto Romani, il giro di vite sul copyright, le carenze infrastrutturali, il ritardo dell’agenda digitale: un insieme di fattori blocca lo sviluppo della rete in Italia, che così si trova in fondo a tutte le classifiche europee del web. Questo mix è composto da un lato da un establishment politico, economico e mediatico che non conosce internet e le sue dinamiche, quindi non ne capisce l’importanza e ne diffida; d’altro lato da interessi molto concreti di chi invece ne comprende la potenzialità esplosiva in termini di mobilità sociale e di disintermediazione, quindi ne ostacola la crescita per preservare rendite di posizioni (politiche, economiche, di categoria etc). Insomma un cocktail velenoso di sottocultura e di interessi. Eppure l’attività di gruppi, associazioni, manager e progettisti che ogni giorno producono cultura e innovazione attraverso la rete ci autorizza a parlare di una via italiana al digitale. Ne discutono con gli autori:

Roberto Natale (Presidente FNSI), Stefano Corradino (Articolo 21), Santo Della Volpe (tg3), Michele Mezza (Rai Nuovi Media), Paolo Gentiloni (Partito Democratico), Gennaro Migliore (Sinistra Ecologia e Libertà).

Copyleft Nait

copyleft-nait-1-flyer-front

Creative Copyleft Nait #1

A cura di Fpml, Sub Terra, Imago Sound, Beba Do Samba

Ingresso dalle 19,00 per la presentazione del saggio “I Nemici della Rete” (BUR, 2010) di Alessandro Gilioli e Arturo Di Corinto. A seguire buffet, musica, reading, e molto altro.

Continua la kermesse copyleftiana promossa dal Beba Do Samba e curata dal Fpml e dalle etichette copyleft Sub Terra label e Imago Sound. L’appuntamento stavolta è per venerdì 18 febbraio dalle ore 19 a via de’ Messapi 8.
Il tema della serata corre sul filo della letteratura e del dispositivo spazio-temporale più potente e più presente nelle case di ognuno: il libro. Per l’occasione il nostro hacktivist per eccellenza, Arturo Di Corinto, è pronto a salire sul palco per presentare il suo personalissimo e molto sentito elogio verso le potenzialità della rete (purtroppo in gran parte ancora inespresse nel nostro Paese) e lo accompagnerà un moderatore d’eccezione – Gianluca Bernardo.
Ad alternarsi sul palco dello storico locale di San Lorenzo anche questa volta tanta musica, foto, video, libri, radio e progetti da fare insieme, esperienze da condividere con artisti e sostenitori della causa della libera circolazione della musica e dell’arte in generale.
Il piatto forte della serata è l’esibizione del collettivo Scrittori Precari che presenterà per l’occasione i suoi famosi reading (in parte sonorizzati da Luca Cartolano, chitarrista degli Aphorisma): Simone Ghelli, Luca Piccolino e Angelo Zabaglio aka Andrea Coffami rappresenteranno il collettivo, tra le altre cose già parte integrante dello spettacolo teatrale “Trauma cronico. Appunti per un film in terra straniera” di Dimitri Chimenti e Andrea Montagnani, monito ancora valido verso l’autismo della società italiana nei confronti dei bisogni culturali dei giovani/precari/artisti/scrittori.
Ottimi gruppi della scena indipendente vicini al concetto di apertura e diffusione della musica di qualità si esibiranno, spaziando dal rock oscuro, sciamanico e ribelle di Eva Milan alla poesia suburbana degli Hyaena Reading fino ad arrivare alle splendide divagazioni post-rock degli Aldrin, ma anche tante immagini, come quelle in movimento create live dal collettivo di vj’s More*Tv*v che supportano la serata sin dall’esordio, e da Lisbona, grazie alla talentuosa fotografa Elena Adorni con la sua expo “As casas de ninguém – Le case di nessuno”.
Video creati in diretta e, a proposito di diretta, una copertura radiofonica dal vivo dell’evento grazie alle potenzialità della rete wi-fi del locale e ad un network scelto di web-radio che avranno la possibilità di trasmettere dal vivo le immagini – sonore – di un evento che si pone e si propone come aggregatore di esperienze, come ad esempio Oscena. Musica Altrove (format di concerti copyleft in posti inusuali e “osceni”) e Patamu (servizio di marcature temporali), entrambi presenti alla serata – intorno al tema del copyleft e della cultura libera. Aperta.

Dalle 19: ingresso 8 euro (inclusa una consumazione e aperitivo con buffet libero)

Dalle 22: ingresso 5 euro

Dischi in free download se portate una USB!

Info:
bebadosamba.it – fpml.it
mail: info (at) fpml (dot) it
tel: +39 380 6336567

Software libero

Una breve guida ai vantaggi del software libero nelle Pubbliche amministrazioni e nelle aziende.
OSS.ppt, OSS.sxi, OSS.pdf

Il software libero strumento di cooperazione
cooperazione.odp, cooperazione.pdf, cooperazione.ppt

Software libero, cultura libera
culturalibera.odt, culturalibera.pdf, culturalibera.ppt

Alcune cose che ho detto sul software libero:
intervista a Radio Città del Capo di Bologna

Intervista a Intervista a Stallman su youtube
Continua »

©2007-2009 Arturo Di Corinto| Progetto grafico di Lorenzo De Tomasi [Copia questo tema] | Powered by Wordpress