Roma: Festival della Libertà Digitali

Anche quest’anno si celebrerà il Festival delle Libertà Digitali. Una iniziativa che nasce per coinvolgere cittadini, aziende e istituzioni nei valori positivi della rivoluzione culturale che stiamo vivendo, quella digitale e legata a Internet. A muoverci sono gli stessi principi etici che sono alla base del software libero.

Vogliamo dimostrare che la condivisione di contenuti in rete non solo è possibile in modo legale, ma costituisce anche un prezioso strumento a difesa del pubblico dominio. Un patrimonio che, lo ricordiamo, costituisce una riserva preziosa anche per coloro che producono contenuti culturali soggetti a copyright.

Ci rivolgiamo in particolare ai giovani, incoraggiandoli alla condivisione legale di musica, di immagini, di notizie e più in generale di cultura. E interagiamo con chi sperimenta in prima persona progetti socialmente significativi, come l’enciclopedia libera Wikipedia o Liber Liber.

Quest’anno il Festival delle Libertà Digitali si terrà in varie città d’Italia e in varie date. In particolare Liber Liber sarà l’ospite dell’edizione che si terrà a Roma il 14 ottobre 2011.

Live Performers Meeting a Minsk


Finalmente sul sito di LPM 2011 le informazioni definitive relative ai workshop in programma durante LPM 2011 a Minsk (dal 22 al 25 settembre).

177 artisti da Polonia, Spagna, Italia, Turchia, Bielorussia, Russia,
Germania, Irlanda, Regno Unito, Lituania, Portogallo, Francia,
Ungaria, Messico, Belgio, Canada, Ukraina, India, Taiwan, Colombia,
Israele con 98 tra performances, workshop e showcases.

http://www.liveperformersmeeting.net/2011minsk/it/giovedi-22/
http://www.liveperformersmeeting.net/2011minsk/it/venerdi-23/
http://www.liveperformersmeeting.net/2011minsk/it/sabato-24/
http://www.liveperformersmeeting.net/2011minsk/it/domenica-25/
http://www.liveperformersmeeting.net/2011minsk/it/workshops-presentazioni/
http://www.liveperformersmeeting.net/2011minsk/it/vj-torna/
http://www.liveperformersmeeting.net/2011minsk/it/artisti/

Hackmeeting 2011: “Seize the time!”

L’ultimo hackmeeting prima del 2012.

Hackmeetingmanifesto_bozza_50x70 24-25-26 Giugno – Firenze

/Felici e sfruttati. Capitalismo digitale ed eclissi del lavoro
Friday 24, h17 : 3 ore
Oratore: Carlo Formenti, Arturo Di Corinto, altri
Nella net economy si lavora tutti, si lavora sempre, e l’intelligenza collettiva viene rubata come e più di prima. A partire dall’omonimo pamphlet di Carlo Formenti, un seminario di critica radicale alla wikinomics e al personal capitalism.

/Creative commons, Il lato riformista del copyright
Friday 24, h21 : 2 ore
Oratore: Arturo, Simone, Guido
Il lato riformista del copyright, ovvero come diffondere la conoscenza, non farsi fregare dal mercato e vivere felici.
Sono in molti a credere che le licenze Creative Commons e la GNU/Gpl siano contro il copyright. Invece non è vero. Si tratta di licenze che usano il copyright a favore delle persone per incentivare la produzione di informazioni, saperi e conoscenze.

/La nostra storia
Saturday 25, h14 : 2 ore
Oratore: Arturo, vari
Dalle BBS agli Hacklab passando per l’Hackmeeting: la nostra storia. “Mantenere viva la memoria per ragionare sul presente. Nel futuro ci siamo già stati. “Ogni cultura è tale se consapevole di se stessa. Questo vale anche per le culture hacker disperse nella penisola. Un incontro per riannodare i fili della nostra storia.”

Giornalismo e Nuovi Media, la Notizia in rete

Giornalismo e Nuovi Media, la Notizia in rete
Il Giornalismo si adatta alla trasformazione del “fare informazione”attraverso i nuovi spazi d’espressione offerti dai network digitali


Giovedì 12 Maggio dalle 17:00 alle 20:00
Biblioteca Flaiano, via Monte Ruggero, 39, Roma
La partecipazione è gratuita.
Per info e prenotazioni:
Spazio Incontragiovani Flaiano 06 45460434 spazioflaiano@incontragiovani.it
Continua a leggere Giornalismo e Nuovi Media, la Notizia in rete

Live performers meeting (LPM)

campaignid = 0; // Campaign :
formatid = 9; // Format : 300×300
FlyerAdServer(campaignid,formatid,window.location.url);

FLYER AD SERVER

La nona edizione di LPM – Live Performers Meeting – ha inizio il 19 Maggio 2011. Live Performers Meeting offre la possibilità irripetibile di vivere 4 giorni di performance av, vjing, workshop, panel discussion, product showcase che uniscono un’incredibile comunità di vjs, audiovisual artist, professionisti dei nuovi media e thinkers da tutto il mondo.

L’edizione 2010 al Brancaleone a Roma ha registrato 301 artisti da Germania, Italia, Olanda, Francia, Israele, Svizzera, Polonia, Taiwan, Ungheria, United States, Austria, Grecia, Brasile, UK, Spagna, Repubblica Ceca, Bulgaria, Portogallo, Irlanda, Norvegia, Nuova Zelanda, Turchia, Lettonia. Sono stati presentati 177 progetti, tra performance, workshop e showcase.

La sede di LPM è il Cinema Aquila, uno spazio culturale polifunzionale recentemente rinnovato, dedicato al cinema e alle arti visive. La location si sviluppa su 3 piani e include 3 sale cinema provviste dei più alti standard tecnologici, foyer e ulteriori spazi che saranno dedicati all’interazione e la condivisione che l’evento ama promuovere fra gli artisti.

PARTECIPA!

Cultura, Spettacolo, Informazione, Scuola, Università, Ricerca: precario il lavoro, precaria la libertà, precaria la democrazia.

Comitato per la libertà, il diritto all’informazione, alla cultura e allo spettacolo

Conferenza stampa

Cultura, Spettacolo, Informazione, Scuola, Università, Ricerca: precario il lavoro, precaria la libertà, precaria la democrazia
Il comparto della conoscenza si mobilita in difesa della Costituzione

19 di gennaio – ore 10.30

Federazione Nazionale della Stampa,

Corso Vittorio Emanuele II, n. 349, Roma

Gli scriteriati tagli di bilancio da parte del Governo che colpiscono la Cultura, lo Spettacolo, l’Informazione, la Scuola, l’Università e la Ricerca pregiudicano non solo settori che generano una fetta rilevante del PIL nazionale e occupano migliaia di lavoratori, ma anche il futuro stesso del Paese e della Democrazia.

Il risultato delle politiche di questi due anni è l’indebolimento di tutta la produzione culturale e artistica italiana, l’attacco alla libertà e alla pluralità dell’informazione, il ridimensionamento della ricerca e dell’università pubblica. Il decreto Milleproroghe, in discussione al Parlamento, anziché restituire risorse colpisce ulteriormente proprio quei settori, già in grave difficoltà, che la Costituzione protegge con enfasi.

Siamo convinti che anche il comparto culturale debba concorrere al processo di risanamento dell’economia nazionale ma è necessario tener presente che esso rappresenta l’identità e il futuro del paese e che per questa ragione va promosso e sostenuto.

Per questo tutti i settori della Cultura, dello Spettacolo e dell’Informazione si ritroveranno il 19 gennaio (ore 10.30, Federazione Nazionale della Stampa, Roma) per denunciare il proprio disagio e annunciare una serie di iniziative pubbliche.

Vi chiediamo di partecipare a questo appuntamento e diffonderne la notizia. Continua a leggere Cultura, Spettacolo, Informazione, Scuola, Università, Ricerca: precario il lavoro, precaria la libertà, precaria la democrazia.

Un’altra idea di Europa

Giovedì 20 gennaio 2011, ore 15.30
Sala delle Lauree, Facoltà di Scienze Politiche,
Università di Roma, “La Sapienza”

Un’altra idea di Europa

Discussione a partire dal volume

Europa 2.0. Prospettive ed evoluzione del sogno europeo.

A cura di Nicola Vallinoto, Simone Vannuccini, Ombre corte, 2010

Ne discutono:

Adalgiso Amendola, Alberto Aubert, Federica Giardini, Fulco Lanchester

Partecipano tra gli altri:

Giuseppe Allegri, Franco Berardi Bifo, Giuseppe Bronzini, Roberto Ciccarelli, Raffaella Chiodo, Pier Virgilio Dastoli, Arturo Di Corinto, Chiara Giorgi, Alessandro Guerra, Catia Papa, Franco Russo, Piero Soldini, Michele Surdi, Nicola Vallinoto.

Promuove e sostiene:
Re_Lab_Ind ? Rete Laboratori Indipendenti

www.liveperformersmeeting.net

www.liveperformersmeeting.net

La nona edizione di LPM – Live Performers Meeting – ha inizio il 19 Maggio 2011.

LPM offre la possibilità irripetibile di vivere 4 giorni di
performance av, vjing, workshop, panel discussion, product showcase
che uniscono un’incredibile comunità di vjs, audiovisual artist,
professionisti dei nuovi media e thinkers da tutto il mondo. Continua a leggere www.liveperformersmeeting.net

IO PARTECIPO, La democrazia nell’era di Internet

manifesto_iopartecipoCOMUNICATO STAMPA
Come sarà  la democrazia del futuro? La democrazia rappresentativa come la conosciamo noi ha toccato i suoi limiti?
Quali sono le opportunità offerte da Internet per la partecipazione dei cittadini a tutte le fasi del processo politico?
Come passare da una partecipazione limitata e intermittente (elezioni – referendum), a una democrazia continua?
La rete Internet offre opportunità e rischi. Come garantirla in funzione della democrazia?

IO PARTECIPO, La democrazia nell’era di Internet
DEMOCRAZIA E TECNOLOGIE INFORMATICHE IN ITALIA – UN INCONTRO TRA ESPERTI E CITTADINI ALL’UNIVERSITA’ DI ROMA

organizzato da Associazione Violaverso – ingresso libero
20 dicembre 2010 ore 16 – Dipartimento di Fisica – Edificio Marconi -‘La Sapienza’. Piazzale A. Moro, 5

INTERVERRANNO: Ettore Di Cesare, fondatore del sito Openpolis, database di informazione politica aperto ai cittadini; Arturo Di Corinto e Alessandro Gilioli, giornalisti e coautori di “I nemici della rete”; Stefano Rodotà, giurista, politico e autore di numerose pubblicazioni sul tema della democrazia elettronica, della privacy e della regolamentazione di Internet; Luigi Selmi – informatico, dell’Associazione Violaverso.
Continua a leggere IO PARTECIPO, La democrazia nell’era di Internet

Richard Stallman a Roma domenica 19 dicembre

santi_subito3.JPG
Richard Stallman a Roma domenica 19 dicembre

Domenica 19 dicembre Richard Stallman, fondatore del movimento per il Software Libero, terrà un incontro dal tema “Software Libero: implicazioni etiche e sociali”. L’appuntamento è alle ore 17 al CSOA La Strada in Via Passino 24, Roma.
Il Dott. Stallman illustrerà la storia del Software Libero dalla sua nascita a oggi, con particolare riferimento alle implicazioni etiche, politiche e sociali di questo tipo di programmi informatici e all’importanza del suo utilizzo in ambito educativo e della Pubblica Amministrazione. L’evento, organizzato da vari gruppi italiani coinvolti nella diffusione del Software Libero e dello sviluppo sociale, vuole essere portatore di una concezione aperta verso il sociale e non settariamente tecnica.
Lo scopo è creare uno spazio di dibattito pubblico, anche alla luce delle controversie sollevate recentemente riguardo un Protocollo d’intesa siglato dalla regione Puglia con Microsoft. Dalle ore 15 sono in programma interventi da parte di diversi gruppi locali, studenti, docenti, ricercatori, giuristi. Sono stati invitati rappresentanti politici.
La partecipazione non richiede conoscenze di informatica e il discorso del Dott.Stallman sarà assistito da traduzione simultanea all’italiano.
L’ingresso è gratuito e aperto a tutti. Per ulteriori informazioni: info@rms.hipatia.net

Non con un lamento Omaggio alla vita di Peppino Impastato

anteprima peppinoThe House of Love and Dissent

Sono passati più di trent’anni dalla morte di Peppino Impastato, ucciso dalla mafia il 9 maggio del 1978. Uno dei tanti martiri della lotta per la legalità che se n’è andato con un’esplosione sui binari della linea ferroviaria Palermo Trapani. Giorgio Di Vita, che ha condiviso con lui l’esperienza di Radio Aut, da cui trasmetteva la sua “Onda pazza” facendo nomi e cognomi dei mafiosi di Cinisi, gli dedica un romanzo: “Non con un lamento”, ribaltando uno dei versi più famosi di Thomas Stearns Eliot. “Non con un’esplosione, ma con un lamento” è così che finirà il mondo per il poeta, ma “non con un lamento” è morto Peppino e, allo stesso modo, è così che i suoi compagni continuano ad onorarne la memoria.

Non con un lamento
Omaggio alla vita di Peppino Impastato
Roma, 1 ottobre, h: 19:00
The House of Love and Dissent

Via Leonina 85 – Roma

Presentazione del libro “Non con un lamento” (Navarra editore, 2010)
Proziezione del film “Peppino Impastato – Una giornata particolare”
Mostra di fotografie di Radio Aut

Partecipano:
Giorgio Di Vita, Salvo Vitale, Ottavio Navarra, Gregorio Mascolo, Michele Langella, Giulia Rodano,
Sten & Lex, Alessandro Fornaci, Maurizio Ceccato

http://www.loveanddissent.com/

La Galleria fotografica

La democrazia della rete alla festa nazionale di Emergency

bottoneincontronazionaleDa 7 al 12 settembre, si rinnova a Firenze l’appuntamento per il 9° Incontro Nazionale di Emergency: incontri, mostre fotografiche, spettacoli e conferenze per raccontare Emergency.

Sei giorni per stare insieme – volontari, sostenitori, personale medico, amici e simpatizzanti -, per vedere, capire e confrontarsi.
Filosofi, giornalisti, intellettuali, scrittori, artisti e musicisti sono nuovamente chiamati a raccolta per discutere del lavoro di Emergency e soprattutto dei valori e dei principi che lo ispirano.
Si parlerà di guerra, ma anche di salute, uguaglianza, democrazia, informazione; Si parlerà non solo del “cosa”, ma anche e soprattutto del “come” e del “perché“.

Giovedì 9 settembre
Incontro pubblico h. 18.00
PALAZZO DEGLI AFFARI
PeaceReporter presenta:
LA RETE È DEMOCRATICA?
intervengono

* ARTURO DI CORINTO, Giornalista
* STEFANO RODOTÀ, Giurista
* RICCARDO LUNA, Direttore di Wired
* Modera MASO NOTARIANNI

END SUMMER CAMP 2K10

myspaced
———- Forwarded message ———-
From: *ascii* <ascii@ush.it >
Date: 2010/8/10
Subject: END SUMMER CAMP 2K10 – September 3rd-5th 2010 – FORTE BAZZERA
(VENICE)
To: admin@endsummercamp.org

END SUMMER CAMP 2K10 – September 3rd-5th 2010 – FORTE BAZZERA (VENICE)
,
ESC 2K10 __)_ I, I wish you could swim
WE (_.-‘ a`-. Like the dolphins
ARE, HERE. (/~~““(/~^^` Like dolphins can swim

Tutti indaffarati, tutti presi.. Presi da cosa? Forse non ci rendiamo
nemmeno conto, di quello che che siamo, di cosa ci circonda, del tempo
che passa, del mondo che cambia. Siamo una volta sola. Continua a leggere END SUMMER CAMP 2K10

Come cambia il giornalismo nell’era di Internet

le 6 W quadratoLa sesta w
Come cambia il giornalismo nell’era di Internet

Il 22-02-2010 a Roma, Libreria Rinascita, comune di Roma (RM)

Le cinque dabliu (who, what, when, where, why) sono uno schema irrinunciabile del giornalismo. La sesta dabliu, il web, propone ora nuove regole, suggerisce una comunicazione diversa, condivisa, partecipata, dove l’utente può essere, insieme, il lettore e il media e dove l’informazione è spesso stimolo per l’azione.

Dal popolo viola allo sciopero dei migranti: come new media e social network cambiano il giornalismo.

Ne discutono con il pubblico, Arturo Di Corinto, Alessandro Gilioli, Filippo Rossi, Giuseppe Smorto.

Modera Alberto Fiorillo.

L’appuntamento è anche l’occasione per la presentazione del libro Caro Papi Natale, 101 domande al reticente del consiglio, scritto a 5.000 mani dagli utenti del blog Rassegna Stanca.

Musiche del Trio Binario

Aperitivo offerto da Aiab

Roma, Libreria Rinascita, viale Agosta 36 (Centocelle)
22 febbraio 2010 – Ore 18.00

La sesta w è organizzato dal blog Le Rane: http://lerane.wordpress.com/

Graphic Roots of Revolution

LOCANDINA PICCOLAGraphic Roots of Revolution
11 dicembre 2009 – 20 gennaio 2010
The House of Love&Dissent
via Leonina 85 – Roma

“Tutta l’arte è politica, ma non tutta l’arte è un manifesto politico”.
L’uso della grafica per scopi apertamente politici – nei cartoni, nei graffiti, nella poster art – è una pratica che si ritrova in tutte le culture. Usata per comunicare adesione ideale e conflitto, strumento di espressione di movimenti politici e culture underground, negli ultimi anni la grafica politica ha generato un acceso dibattito tra esperti e appassionati. Manifestazione di ribellismo o pratica identitaria, la grafica politica vive soprattutto nelle strade come reazione spontanea al progressivo ridursi dello spazio pubblico e alla voglia di esprimersi di giovani ribelli, artisti consapevoli oppure no, influenzati e sedotti dall’arte del remix che diede origine all’hip-hop. Nonostante leggi severe e repressione la street art politica è per artisti e attivisti un modo per superare barriere geografiche, etniche, comunicative, e arrivare al cuore della gente. Continua a leggere Graphic Roots of Revolution

Signs of change. I Mille manifesti che hanno cambiato il mondo

logo fhf
Free Hardware Foundation
Signs of change
I Mille manifesti che hanno cambiato il mondo
Mostre/Convegni/Eventi
Ex-GIL, L.go Ascianghi 1, Roma
dal 20 febbraio 2010 al 10 maggio 2010
Opening Hours: 10-22

La mostra Signs of change, Mille manifesti che hanno cambiato il mondo, che si terrà da febbario ad aprile presso la ex-GIL di largo Ascianghi in Roma, ruota intorno al lavoro di raccolta, sistematizzazione e catalogazione del Center for the study of Political Graphics di Los Angeles (http://www.politicalgraphics.org) e porterà per la prima volta a Roma la più grande raccolta al mondo di grafica politica.
All’interno degli spazi della ex-Gil saranno esposte opere di artisti senza tempo e di artisti che hanno seguito un preciso percorso storico politico: da Guttuso a Emory Douglas, da Shepard Fairey a Emek, da Winston Smith a Karen Redfern.
Continua a leggere Signs of change. I Mille manifesti che hanno cambiato il mondo

Farefuturo

Siamo stati invitati da Reti al seminario della Fondazione di Gianfranco Fini, Fare Futuro, per parlare con alcuni fra i maggiori esperti di Internet del cambiamento culturale portato dalla rete.
Fra gli ospiti Fiorello Cortiana, Vincenzo Vita, Guido Scorza, ma anche Microsoft, Google, Confindustria.
Questo è il parziale del mio intervento
Continua a leggere Farefuturo

OpenAccessDay@Polito, Creative Commons Music Party

venerdi’ 27 novembre 2009
Aula Magna del Politecnico di Torino

OpenAccessDay@Polito

MATTINO: Corso di base di diritto d’autore per ricercatori con elementi di “open access”
(organizzato e offerto dal Centro NEXA su Internet & Società)

POMERIGGIO: Convegno su Open Access: stato dell’arte, potenzialità e prospettive.
Incontro con i finanziatori della ricerca, con gli stakeholders industriali e con la comunita’ accademica.

Partecipazione a entrambi gli incontri libera e gratuita, previa registrazione entro il 20 novembre, e fino a esaurimento posti.
Continua a leggere OpenAccessDay@Polito, Creative Commons Music Party

Culturalazio.it al Compa di Milano

2009_header1

Il portale della cultura del Lazio si presenta al Salone della Comunicazione Pubblica di Milano. Presso lo stand della Regione Lazio, l’assessore Giulia Rodano presenterà la versione 3.0 di Culturalazio.it. Il portale presenta numerose novità rispetto alle precedenti versioni: la georeferenziazione dei contenuti prodotti dagli utenti, un web channel, le visite virtuali ai tesori archeologici e storici della Regione capitolina.

COM-PA 2009
XVI edizione, a FieraMilano Rho dal 3 al 5 novembre 2009
http://www.compa.it
Mercoledì – 4 novembre – ore 13:15-14:15
SPAZIO MEETING – Stand Regione Lazio
Culturalazio.it – Cultura, bene comune. Presentazione della versione 3.0 del portale della cultura del Lazio
a cura di Regione Lazio – Autogestito

Intervengono
GIULIA RODANO, Assessore Cultura, Spettacolo e Sport Regione Lazio
ARTURO DI CORINTO, Cattid Università di Roma La Sapienza
FLAMINIA SANTARELLI, Dirigente Area Valorizzazione del Territorio
GIANCARLO D’ALESSANDRO, Amministratore Delegato LAit spa

Di chi è la politica?

scarica il volantinoL’Associazione per la Sinistra

presenta un incontro pubblico dal titolo

Di chi è la politica

Mezzi e fini, forma e sostanza, contenuti e contenitore vanno di pari passo, se c’è separazione non ci sarà mai ” buona politica “. Aprire la fase costituente per dare vita ad un soggetto politico nuovo della sinistra significa quindi mettere al centro le forme e i contenuti, il radicamento e la relazione con le diverse forme dell’agire politico presenti nella società.
Uno spazio pubblico aperto in cui mettere a confronto idee e proposte, esperienze e pratiche, procedure e regole capaci di ridare un corpo e un’anima alla politica e alla sinistra. Per questo abbiamo promosso un incontro pubblico:

MARTEDì 30 GIUGNO ORE 17,30-20,30
LA CITTA’ DELL’ALTRA ECONOMIA
L.go Dino Frisullo (ex mattatoio testaccio)
Continua a leggere Di chi è la politica?

Festa dei pirati a Roma

logo_piratiFesta dei pirati a Roma
I pirati digitali calano su Roma Per dire “no” a chi vuole imbavagliare la rete

La Festa dei pirati è una gioiosa provocazione culturale ispirata dall’uscita del libro La baia dei pirati – Assalto al copyright di Luca Neri (Cooper editore).

Un’intera giornata dedicata al mondo digitale e alle rivoluzioni che lo animano. Un susseguirsi di spettacoli multimediali, relazioni,
dibattiti e laboratori tecnici divulgativi, pensato per evidenziare il valore innovativo, democratico e economico delle pratiche di remix e libero scambio dei prodotti culturali.

Oggi 2/3 del traffico internet a livello mondiale è generato da protocolli peer-2-peer. Ogni giorno milioni di onesti cittadini si scambiano fra loro ogni tipo di file (musica, film, videogame, software).

La Festa dei pirati è l’occasione per tracciare il profilo di questo fenomeno e l’emergere di una nuova morale che rifiuta l’equazione pirata=ladro.

In un momento politico delicato, in cui le istituzioni italiane cercano di arginare il fenomeno del file sharing con misure proibizioniste, la Festa dei pirati vuole offrire un nuovo punto di vista, dimostrando che la difesa ad oltranza della proprietà intellettuale, non solo è tecnicamente impossibile, ma incompatibile con il futuro della libera informazione e della creatività in rete.

Scarica il flyer #1
Scarica il flyer #2 Continua a leggere Festa dei pirati a Roma

Convegno: INNOVAZIONE: pensare, dire, fare

INNOVAZIONE: pensare, dire, fare
LUNEDI’ 26 GENNAIO 2009 ore 17.00
Camera dei Deputati – Sala del Cenacolo
Vicolo Valdina 3/a – Roma

…è tempo di cambiamento……è tempo di innovazione….

“non si può risolvere un problema con la stessa mentalità che l’ha generato” A. Einstein

Introduzione Paolino Madotto (Rete dell’Innovazione)

Interverranno:
R. Barberio, L. Bergamo, A. Paino, A.G. Gaetano, P. Filippetti, L. Bonaccorsi, A.Busetto, L.D’erfe, N. Zucaro, A. Di Corinto, M. Preziuso, M. Melica

N. Zingaretti, P. Masini, A. Ranieri, O. Giovanelli, V.Peluffo, F. Raciti, S. Fassina, W. Tocci, P. Bersani*
*in attesa di conferma
Conclude Alfredo Reichlin

Modera Alessandra De Santis (Rete dell’Innovazione)

R.S.V.P.
i posti sono limitati si prega di comunicare la presenza inviando il proprio nominativo a
eventi@larete-innovazione.it

Technology Tuesday il 10 giugno a Roma

TechTuesday

Ogni secondo Martedì del mese dalle 19:30 in poi sei invitato a partecipare ai *Technology Tuesday* presso la sede di canaleZero/Popolobue.tv in via del Gesù 56, Roma.

Qual è l’obiettivo del tech tuesday?
‘Each Tuesday puts technology into context, drawing on experts to help understand, interpret, demystify, exploit the latest technology trends. With a special focus on new strategies 4 innovating culture’

Le discussioni sono libere e non guidate, vengono privilegiati gli incontri f2f e la progettazione collettiva di dispositivi sociali.

Per partecipare è necessario:

  • – portare un omaggio alimentare (vino, salame, formaggi, composte, pizza, dolci fatti in casa, pasticcini, guiche, etc…)
  • – segnare sulla lavagna all’ingresso nome, cognome, ambito professionale, e-mail (interessi personali e orientamenti sessuali sono facoltativi
  • – to be open-minded

In una filosofia di condivisione, sarà attiva una connessione wireless sprotetta, quindi, chiunque voglia, può portare il proprio laptop, cd e usb pen per scambiarsi materiali, masterizzarli eccetera. Chi rimane dopo le 23 di notte può organizzare un key signing party e procedere all’installazione di un sistema operativo libero.

Visualizzazione ingrandita della mappa

Il diritto d’autore: La S.I.A.E. Il copyleft, la libertà di circolazione.

:: ALTER ::
———————————————–
Roma :: 31 maggio – 01 giugno 2008 ::
———————————————–

ALTER. 01 : musica libera, informazione, analisi critiche e punti interrogativi scomodi, per spiegare e analizzare cosa sta succedendo alla musica e al sapere nell’era della babilonia digitale.

Il diritto d’autore : La S.I.A.E. Il copyleft,la libertà di circolazione.

La tutela e la condivisione.

La SIAE è sempre stata nel nostro immaginario una sorta di grande sindacato che si occupa di tutelare la paternità di un’opera contro eventuali furti e di ripartire gli introiti degli incassi (le famose royalties) spettanti agli autori per l’esecuzione delle loro opere. La verità è molto diversa. Purtroppo ci sono casi in cui la SIAE rischia di essere di ostacolo per l’affermazione della musica libera.
E allora ci chiediamo che cos’è la musica libera e perché è così importante?
La musica libera nasce ricalcando la scuola di pensiero del cosiddetto “software libero”.
Qualcuno negli Stati Uniti – siamo nel 2001 – cominciò a pensare che era giunto il momento di ricondurre il diritto d’autore alla volontà di colui per cui era stato creato:l’autore appunto. Studiando la storia di fenomeni come Linux e l’Open Source iniziò a concepire un modello alternativo di gestione dei diritti d’autore che permettesse agli autori di decidere di volta in volta come la propria opera potesse essere utilizzata. Questo modello innovativo già sperimentato da anni nel mondo informatico aveva già preso il nome (piuttosto evocativo) di “copyleft”. Ora si doveva trovare il modo di applicarlo anche a tutti gli altri campi della creatività.
Nasceva così il progetto Creative Commons, mirato a diffondere specifiche licenze applicabili a tutti i tipi di opere: testuali,
grafiche, multimediali ed anche musicali.
La musica che comunemente ci viene proposta dai normali circuiti commerciali è, salvo rarissimi casi, distribuita in un regime di
copyright tradizionale, cioè ispirato al modello “tutti di diritti riservati”.
In Italia la SIAE ha, per legge, l’esclusiva sulla gestione dei diritti sulle opere musicali per conto degli autori e, di fatto,svolge
il ruolo di intermediario tra autori e fruitori della musica o di altre creazioni connesse.
In questi anni si è aperto però un interessante dibattito sulla necessità di rendere questo sistema più elastico e malleabile, così da
concedere maggior respiro anche ad opere rilasciate con licenze copyleft, e quindi ispirate ad un modello “alcuni diritti riservati”.
Si tratta di un dibattito molto attuale, interessante e che merita di essere approfondito in tutti i suoi aspetti teorici e pratici. Continua a leggere Il diritto d’autore: La S.I.A.E. Il copyleft, la libertà di circolazione.

Cosa ci faccio qui?

foto dicorinto

In questo periodo collaboro con Ilsole24ore-Nova, e lavoro con il gruppo di ricerca sul diritto d’autore Co.Pi.Da. dell’Università La Sapienza, che ha avviato tre attività: un ciclo di seminari sul diritto d’autore, una web-survey sulla sua percezione ra gli studenti universitari, lo sportello Liberius.
Sto partecipando alla riorganizzazione della Free Hardware Foundation ed ho organizzato un nuovo ciclo per i Technology Tuesday romani. Il prossimo, aperto a tutti, si terrà martedì 13 maggio a via del gesù 56.
Ho finito il nuovo libro collettaneo sul software libero ed ho finito di montare il film con Onscreen_tv che sarà allegato alla sua pubblicazione. Per questo ho anche aperto un canale video su youtube per postare delle piccole clip e fare comunità. Altri impegni riguardano la gestione del portale culturalazio.it e l’insegnamento universitario di Comunicazione Mediata dal Computer presso l’Università La Sapienza di Roma. Fra le altre attività mi sto impegnando nella costruzione del web channel di satira politica e critica sociale Popolobue.tv e di far crescere il network di Frontiere Digitali. Inoltre partecipo alla redazione di Peace Reporter che viene distribuito anche in versione cartacea nelle edicole. Nel frattempo faccio parte del comitato per la promozione del software libero della Provincia di Roma e della commissione Gambino per la riforma del diritto d’autore.

Dimenticavo, ho aperto una FOA list che vorrebbe diventare la versione italiana di Craig’s List (Wow!)

Technology Tuesday il 13 maggio a Roma

Technology Tuesday

Ogni secondo Martedì del mese dalle 19:30 in poi sei invitato a partecipare ai *Technology Tuesday* presso la sede do canaleZero/Popolobue.tv in via del Gesù 56, Roma.

Qual è l’obiettivo del tech tuesday?
‘Each Tuesday puts technology into context, drawing on experts to help understand, interpret, demystify, exploit the latest technology trends. With a special focus on new strategies 4 innovating culture’

Le discussioni sono libere e non guidate, vengono privilegiati gli incontri f2f e la progettazione collettiva di dispositivi sociali.

Per partecipare è necessario:

  • – portare un omaggio alimentare (vino, salame, formaggi, composte, pizza, dolci fatti in casa, pasticcini, guiche, etc…)
  • – segnare sulla lavagna all’ingresso nome, cognome, ambito professionale, e-mail (interessi personali e orientamenti sessuali sono facoltativi
  • – to be open-minded

In una filosofia di condivisione, sarà attiva una connessione wireless sprotetta, quindi, chiunque voglia, può portare il proprio laptop, cd e usb pen per scambiarsi materiali, masterizzarli eccetera. Chi rimane dopo le 23 di notte può organizzare un key signing party e procedere all’installazione di un sistema operativo libero.

Visualizzazione ingrandita della mappa
[CONTACT-FORM]

OpenMind: Seminari e Incontri su Software Libero e Informatica Consapevole

OpenMind

Seminari e Incontri su Software Libero e Informatica Consapevole.

| elenco Talk2008 | elenco Labs 2008 |

Open Mind è una Manifestazione orientata a promuovere l’utilizzo consapevole delle tecnologie informatiche attraverso il Software Libero. Le parole chiavi alla base di nuove azioni di sviluppo ed emancipazione sono

• condividere
• collaborare
• migliorare
Continua a leggere OpenMind: Seminari e Incontri su Software Libero e Informatica Consapevole