La cyberwar si sta globalizzando

La cyberwar si sta globalizzando

Hacker’s Dictionary. Si moltiplicano gli attacchi informatici ai danni di aziende e governi. Israele, Usa, Inghilterra sono tra i bersagli favoriti. Coinvolti gruppi paramilitari cinesi, coreani e iraniani addestrati alla guerra cibernetica

di ARTURO DI CORINTO per Il Manifesto del 23 Luglio 2020

Spie, segreti e codici cifrati non bastano più. Gli stati si combattono apertamente nel cyberspazio anche se attribuire la paternità della guerra cibernetica è sempre più difficile.

Chiamati per un incendio, i pompieri di Houston, Texas, non sono potuti intervenire per domare il fuoco dentro il consolato cinese della città. All’origine un falò di carte e documenti nei cassonetti nel cortile dell’edificio da parte di due persone filmate ma non identificate.

Cybersecurity: 32 milioni di account twitter violati e venduti nel Dark Web: cambiate le password

cyber_security

32 milioni di account twitter violati e venduti nel Dark Web: cambiate le password

LeakedSource rivela di possedere 2 miliardi di account provenienti dalle fonti più disparate, Twitter, Linkedin, Badoo. Si tratta di dati relativi a indirizzi email, nome utente e password. Ma per sapere se ci sei anche tu, devi pagare.

di Arturo Di Corinto 9 giugno 2016

L’8 giugno il sito LeakedSource ha rivelato di essere in possesso di circa 32 milioni di account twitter inviatigli da una fonte anonima, “Tessa88@exploit.im”, e che gli stessi dati sono in vendita nel dark web, la parte più profonda e inaccessibile del web.

Si tratta di dati personali, indirizzi email, username e password.

Continua a leggere Cybersecurity: 32 milioni di account twitter violati e venduti nel Dark Web: cambiate le password