Conferenze

Convegni: La questione del negazionismo – dalla Shoah al web

La questione del negazionismo: dalla Shoah al web

ROMA – Teatro Eliseo – 24 gennaio 2018 – ore 20.00

con
Manuela Consonni, professore di Holocaust Studies e Direttore del Centro per gli Studi sull’antisemitismo alla Hebrew University of Jerusalem
Arturo Di Corinto, giornalista, docente universitario di comunicazione digitale e Internet studies
Anna Foa, storica, Università Sapienza di Roma

Il negazionismo è purtroppo sempre di attualità. Non solo quello della Shoah, ma anche i negazionismi “di Stato” e, ancor più insidiose, le nuove forme di negazionismo che circolano in rete. Negare crimini, genocidi, pulizie etniche per motivi razziali, religiosi, politici è una forma di manipolazione delle coscienze, soprattutto quelle dei più giovani, promuovendo la teoria dei complotti, rifuggendo dal ragionamento critico, evitando l’assunzione di responsabilità.

Discuteremo, intorno alla simbolica data del Giorno della Memoria, di come si può combattere il negazionismo e l’incitamento all’odio razziale. È possibile e auspicabile un maggiore  controllo su Internet, e quanto questo può incidere sulla nostra libertà di pensiero e di espressione? La legge contro l’incitamento all’odio razziale, che è stata approvata dal Parlamento italiano il 16 giugno 2016 dopo un lungo dibattito, costituisce  un deterrente o rischia di essere strumentalizzata?

Conferenza: Conferenza “Blockchain, presente e futuro”

MERCOLEDÌ, 24 GENNAIO, ore 10.00
Università degli studi Link Campus University
Antica Biblioteca – Via del Casale di San Pio V, 44 – Roma

L’argomento di questa conferenza è la tecnologia blockchain la cui prima applicazione è stata la nascita e l’introduzione del Bitcoin.
Il Bitcoin è una moneta elettronica creata nel 2009. A differenza della maggior parte delle valute tradizionali, Bitcoin non fa uso di un ente centrale: esso utilizza un database distribuito tra i nodi della rete che tengono traccia delle transazioni, ma sfrutta la crittografia per gestire gli aspetti funzionali, come la generazione di nuova moneta e l’attribuzione della proprietà dei bitcoin.
La tecnologia informatica che è alla base del bitcoin è la blockchain.

Con l’occasione verrà presentata e distribuita ai partecipanti alla conferenza la nuova cryptovaluta ufficiale della Link Campus University: la LinkCoin!
La cryptomoneta sarà fruibile tramite interfaccia web o installando un’applicazione sul proprio smartphone Android (per iOS sarà disponibile a breve) al momento della registrazione alla conferenza. Alla fine della conferenza verranno messi in vendita alcuni gadget acquistabili esclusivamente tramite LinkCoin.

PROGRAMMA

10.00 – Accreditamento

10.30 – Presentazione istituzionale

Prof. Carlo Maria Medaglia
Prorettore alla Ricerca – Link Campus University

10.45 – Tecnologia Blockchain e applicazioni alle cripto valute

Prof. Vincenzo Vespri
Prof. Ordinario – Università di Firenze

11.30 – Cryptovalute, Continente Digitale, Imprese Invisibili

Prof. Piergiorgio Valente
Prof. Politiche fiscali dell’UE e Diritto Tributario internazionale – Link Campus University

12.15 – Trattamento fiscale del Bitcoin

Dott. Salvatore Rapuano
Prof. Diritto Penale – Link Campus University

Moderatore: Prof. Arturo Di Corinto – Prof. Creative writing per i media – Link Campus University

13.00 – Conclusioni

Prof. Walter Matta
Prof. Straordinario – Link Campus University

Conferenze: Fake news, good laws?

Conferenze: Democrazia DIgitale

Controllo o libertà? La rete tra disobbedienza e sorveglianza

Controllo o libertà? La rete tra disobbedienza e sorveglianza

assange-satoshi1-620x350Venerdì 6 novembre alle 19.30 il Fondo Verri di Lecce per Xoff. Conversazioni sul futuro ospiterà l’incontro Controllo o libertà? La rete tra disobbedienza e sorveglianza con Arturo di Corinto e Stefania Maurizi. Modera Ludovico Fontana (Corriere del Mezzogiorno e Corriere dell’Informazione)

 

Stefania Maurizi è una giornalista d’inchiesta. Collabora regolarmente con il settimanale l’Espresso. Ha lavorato al rilascio di molti documenti segreti con WikiLeaks, esposto traffici di armi tra l’Italia e l’Iran e l’Italia e la Libia e ha intervistato l’inafferrabile A. Q. Khan. È l’autrice del libro “Dossier WikiLeaks. Segreti italiani” (Rcs Rizzoli, 2011), basato sulla sua esperienza diretta con WikiLeaks e su centinaia di migliaia di documenti segreti che Julian Assange e WikiLeaks le hanno consegnato personalmente. Ha curato la prefazione della traduzione italiana del volume “Quando Google ha incontrato Wikileaks” di Julian Assange (Stampa Alternativa).

Arturo Di Corinto ha fatto ricerca e insegnato presso la Stanford University e la Sapienza di Roma. Consulente per la Presidenza del Consiglio dei ministri e l’Onu, scrive per “La Repubblica”. È autore di numerosi saggi. Nel 2014 ha pubblicato “Un dizionario hacker” (Manni Editore), nel quale con sguardo critico e tutt’altro che neutrale, sfata i pregiudizi e fa luce sul mondo della controcultura digitale, spesso percepito come illegale e pericoloso.

NO-BAVAGLIO: Intercettazioni, Fnsi lancia la mobilitazione generale “Non ci faremo mettere il bavaglio, ddl è un pericolo”

Intercettazioni, Fnsi lancia la mobilitazione generale “Non ci faremo mettere il bavaglio, ddl è un pericolo”

nobavaglio_1

Domani 3 novembre 2015, alle ore 11, conferenza stampa in Fnsi per dire “No” al nuovo tentativo di mettere per legge il bavaglio alla stampa. All’incontro parteciperà anche il professor Stefano Rodotà, primo firmatario della petizione online “No bavaglio” che in pochi giorni ha già raccolto numerose adesioni. “La delega al governo su materie così delicate – afferma il segretario generale Raffaele Lorusso – è grave e pericolosa”.

www.nobavaglio.org

———————————————————————————————————————

Parte domani, martedì 3 novembre, alle ore 11, nella sede della Federazione nazionale della Stampa, la mobilitazione contro la proposta di legge bavaglio contenuta nella delega al governo in materia di intercettazioni, nell’ambito del progetto di riforma del processo penale. Sarà presentata la petizione on line che ha come primi firmatari il professor Stefano Rodotà e i giornalisti Marino Bisso, Arturo Di Corinto e Giovanni Maria Riccio e che ha già raccolto numerose adesioni.
Così come nel 2010 contro il ddl Alfano, parte la mobilitazione contro il ddl del governo Renzi e contro le continue intimidazioni e minacce ai giornalisti che mettono in serio pericolo la libertà di informazione. Attacchi sempre più pesanti al diritto di cronaca come quello emblematico rivolto ai novantasei giornalisti recentemente denunciati per aver pubblicato intercettazioni dell’inchiesta su Mafia Capitale.
E la situazione rischia di aggravarsi ulteriormente con il recente ddl che affida al governo il potere di stabilire le regole sulla pubblicazione delle intercettazioni limitando la diffusione a solo quelle di rilevanza penale escludendo invece le conversazioni d’interesse pubblico. In questo modo si limita il diritto di cronaca e si colpisce il diritto di essere informati. Un nuovo bavaglio, dunque.

Ma noi non ci stiamo: non ci faremo mettere il bavaglio!

Continua »

Roma: Osservatorio Generazione Proteo. Presentazione del 3° Rapporto di ricerca sull’universo giovanile “Corsa ad ostacoli”

proteoLa presentazione del 3° Rapporto di ricerca nazionale “Corsa ad ostacoli” si terrà il 27 aprile 2015, alle ore 10.30, presso l’Auditorium della Link Campus University.

Anche quest’anno l’Osservatorio Generazione Proteo ha   realizzato una ricerca nazionale sull’universo giovanile intervistando circa 10.000 studenti degli Istituti secondari di secondo grado di età compresa tra i 17 e i 20 anni delle principali regioni italiane, le cui risposte contribuiranno a fornire uno spaccato realistico dell’universo giovanile italiano, nonché delle differenze territoriali tra Nord, Sud, Centro e Isole.

Proteo Invito

I risultati della ricerca vengono presentati alle scuole, alla stampa e all’opinione pubblica nel corso di un convegno al quale intervengono gli Istituti, i docenti e gli studenti che hanno partecipato alla rilevazione e che riceve massima attenzione da parte dei mezzi di comunicazione, sempre molto interessati alle tematiche e ai risultati diffusi dall’Osservatorio.

Gli Istituti coinvolti nel progetto Generazione Proteo hanno altresì formalizzato un Accordo di Rete con l’Università Link Campus University con l’obiettivo di studiare i comportamenti, il linguaggio, le attitudini dei giovani e sviluppare progetti formativi ed educativi congiunti.

Roma: Workshop ‘Accesso aperto al patrimonio culturale digitale e linked open data: strategie, progetti e nuove opportunita”

otebacRoma, Biblioteca Nazionale Centrale – organizzato dall’ICCU, in collaborazione con Ariadne, AthenaPlus, Biblioteca nazionale Centrale di Roma, Michael Culture Association, Wikimedia Italia

4 marzo 2015 – Eventi ICCU

Il principale obiettivo del seminario, che si svolgerà presso la Sala Conferenze della Biblioteca nazionale centrale di Roma, è quello di fornire degli elementi di riflessione sull’opportunità di adozione delle licenze aperte e dei principi dei dati aperti nel settore dei beni culturali. Verranno presentati i principali progetti che promuovono l’accesso aperto ai contenuti di musei, biblioteche e archivi, come CulturaItalia ed Europeana, fornendo un quadro generale del dibattito europeo e delle opportunità offerte.

Gli interventi presenteranno le strategie, la sostenibilità e le migliori pratiche ed esempi di attuazione del accesso libero per la condivisione le diffusione e la promozione del patrimonio culturale. Nel pomeriggio è prevista una sessione operativa per fornire indicazioni tecniche per realizzare linked open data, attraverso un linguaggio chiaro e comprensibile.

Ingresso libero, prenotazione obbligatoria

Continua »

Firenze: Arte, media e liberazione

LIBERA-LOGO

Arte, media e liberazione

Strategie di liberazione nei media e nell’arte

contro i fascismi, la mafia ed i poteri forti

a cura del corso di

Teoria e Metodo dei Mass Media

Accademia di Belle Arti di Firenze

in collaborazione con

Centro studi politici e sociali Archivio storico “Il sessantotto”, Firenze

Libera – Associazioni, nomi e numeri, contro le mafie, Toscana

Gennaio/Aprile 2015

Accademia di Belle Arti

Aula del Cenacolo, Via Ricasoli 66, Firenze

Un ciclo di incontri pubblici all’interno del corso di Teoria e Metodo dei Mass Media dell’Accademia di Belle Arti di Firenze, con personaggi che raccontano alcuni tra i tanti possibili esempi di un uso dei media e dell’arte finalizzato alla realizzazione di strategie di liberazione contro il fascismo, la mafia ed i poteri forti.

Un percorso che partendo dall’inizio del Novecento giunge ad oggi descrivendo differenti pratiche e linguaggi artistici, le lotte partigiane, il pacifismo, il cattolicesimo progressista, i movimenti di protesta, i collettivi e l’associazionismo di base, gli intellettuali, le riviste ed il giornalismo militante, fino alle attuali controculture digitali.

Il tutto attraverso l’ottica di un uso dei linguaggi artistici, dei mezzi di comunicazione di massa e dei nuovi media finalizzato a creare legami, prossimità e consapevolezze che abbiano come obiettivo il raggiungimento del bene comune e della liberazione individuale e collettiva.

Continua »

Convegno: Il futuro del digitale. I nuovi professionisti dell’editoria

arturo_bossioIl futuro del digitale. I nuovi professionisti dell’editoria
4 dicembre, ore 16:00
Sala Convegni Link Campus University
Via Nomentana 335, Roma

locandina4dicembre

Si terrà il 4 dicembre a Roma il convegno “Il futuro del digitale. I nuovi professionisti dell’editoria”, per parlare di libri, ricerca e prospettive. Organizzato da WAY TO ePUB, l’incontro ospiterà rappresentanti delle Istituzioni e i lavori saranno conclusi da Cristina Mussinelli, membro IDPF e consulente AIE per il digitale.
L’evento si svolgerà in collaborazione con Link Campus University e sarà patrocinato da Agid – Agenzia per l’Italia Digitale, Presidenza del Consiglio dei Ministri e C3 International.

©2007-2009 Arturo Di Corinto| Progetto grafico di Lorenzo De Tomasi [Copia questo tema] | Powered by Wordpress